Stadio Benelli in gestione al Ravenna Fc fino al 2021: vietato pubblicizzare il gioco d'azzardo

La delibera è stata illustrata da Roberto Fagnani, assessore allo Sport, che ha fatto presente trattarsi del rinnovo della concessione in scadenza al Ravenna Football Club 1913 spa

Nella seduta di giovedì il consiglio comunale ha approvato all’unanimità la delibera per la concessione in uso e la gestione dello stadio comunale Bruno Benelli al Ravenna Football club 1913 spa per il periodo 2018/2021. La delibera è stata illustrata da Roberto Fagnani, assessore allo Sport, che ha fatto presente trattarsi del rinnovo della concessione in scadenza al Ravenna Football Club 1913 spa, un atto significativo anche perché ha dovuto tenere conto delle mutate esigenze con il passaggio di categoria dai dilettanti alla serie “C” professionistica e lo svolgimento della Coppa Italia, nuove condizioni che hanno determinato un aumento dei contributi, che sono passati da 75mila a 105mila, e adeguamenti finalizzati a garantire il mantenimento delle condizioni di sicurezza pubblica nonché di stabilità dell’impianto. L’assessore Fagnani ha inoltre rappresentato l’intenso e proficuo dibattito che la delibera ha registrato in sede di commissione con l’accoglimento di due degli emendamenti proposti dalla consigliera Veronica Verlicchi, capogruppo de la Pigna, e la proposta di Massimo Manzoli, capogruppo di Ravenna in Comune, di non pubblicizzare all’interno dello stadio il gioco d’azzardo.

Il Gruppo misto ha rappresentato l’opportunità che negli impianti sportivi siano presenti sedie a rotelle per un agevole spostamento di eventuali infortunati.

Il gruppo Ravenna in Comune ha posto l’accento sull’ottima possibilità di confronto consentita su un testo aperto e quindi disponibile all’accoglimento di modifiche o integrazioni.

Il gruppo Pd ha sottolineato la proficuità del dibattito in commissione che ha portato a una condivisione dei contenuti proficua ed equilibrata.

Il gruppo Ama Ravenna ha rammentato la necessità, nel corso di ristrutturazioni, dell’abbattimento di barriere architettoniche soprattutto per quanto riguarda il settore delle tribune.

Il gruppo Pri ha ribadito la validità del dialogo e si è complimentato per il clima di collaborazione instauratosi sull’argomento tra maggioranza e opposizione.   

Potrebbe interessarti

  • I Consultori a Ravenna: elenco, indirizzi e servizi

  • Aperitivo a Ravenna: 5 locali ideali per un cocktail all'aperto

  • I borghi medievali romagnoli da non perdere

  • Trapianto di cornea a Ravenna: numeri in crescita, interventi e farmaci innovativi

I più letti della settimana

  • E' una scia di sangue senza fine: tragico schianto, muore un uomo. Una donna in condizioni disperate

  • Trovano un portafoglio e lo consegnano ai Carabinieri: ma dentro c'era la droga

  • La tragedia di via Dismano: a perdere la vita è un 26enne di San Zaccaria

  • Pauroso scontro frontale in zona Bassette: sei feriti, ma per fortuna nessuno è in pericolo di vita

  • Tragico infortunio sul lavoro: resta incastrato nell'autolavaggio e perde un braccio

  • La scia di sangue non si ferma. Schianto sull'Adriatica, muore dopo 6 giorni di agonia

Torna su
RavennaToday è in caricamento