Superbike, disastro Ducati a Donington: Melandri finisce a terra

Il ravennate della Ducati è caduto mentre lottava per le posizioni di rincalzo. La Panigale soffre terribilmente a Donington Park e l'ottavo posto di Chaz Davies ne è la prova

Secondo zero consecutivo per Marco Melandri dopo il ko in Gara 2 a Imola. Il ravennate della Ducati è caduto mentre lottava per le posizioni di rincalzo. La Panigale soffre terribilmente a Donington Park e l'ottavo posto di Chaz Davies ne è la prova. La vittoria è andata Michael Van Der Mark, che ha riportato la Yamaha sul gradino più alto del podio dopo il rientro nel campionato Superbike avvenuto nel 2016. L'olandese ha preceduto le Kawasaki di Jonathan Rea e Tom Sykes, con quest'ultimo che scattava dalla Superpole, la 44esima della sua brillante carriera. Quarta l'altra Yamaha di Alex Lowes davanti alle Aprilia di Lorenzo Savadori e Eugene Laverty (Aprilia) e la Bmw di Loris Baz. Davies ha approfittato del patatrac tra i piloti della Kawasaki del team Puccetti, con un contatto tra Leon Haslam e Toprak Razgatlıoğlu, per finire ottavo. Con il nuovo zero, Melandri è praticamente già fuori dai giochi mondiali dopo l'entusiasmante inizio di Phillp Island, dove aveva centrato una splendida doppietta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto frontale, grave una donna incinta: trasportata al "Bufalini" in condizioni critiche

  • Trema la terra poco dopo le 18, scossa di terremoto nel ravennate

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Una giovane vita spezzata troppo presto: tanta commozione ai funerali di Lorenzo Forte

  • Via vai sospetto dal gommista: "pneumatici" stupefacenti, la droga era destinata a Forlì

  • Violento scontro nel pomeriggio tra due auto: diversi feriti, ma per fortuna non sono gravi

Torna su
RavennaToday è in caricamento