Superbike a Magny Cours, Melandri prima fa il bravo scudiero. Poi si prende la vittoria

Una faccina triste nella tabella di segnalazione del pilota ravennate è l'emblematica fotografia di Gara 1 del Gran Premio di Francia, penultimo round del campionato delle derivate di serie.

"A volte nella vita bisognare un passo indietro per farne uno o due avanti". Marco Melandri con signorilità ha ceduto una vittoria sicura al compagno di squadra Sylvain Guintoli, in piena lotta per il titolo mondiale. Una faccina triste nella tabella di segnalazione del pilota ravennate è l'emblematica fotografia di Gara 1 del Gran Premio di Francia, penultimo round del campionato delle derivate di serie.

L'ex campione del mondo della 250cc ha obbedito agli ordini di scuderia, forse in cambio della garanzia di un impegno della casa di Noale, che da concentrerà tutti gli sforzi in MotoGp, anche in Superbike. "All'inizio ho perso in frenata alla curva 4 e sono andato largo - sottolinea Melandri -. Il ritmo era buono, ma nella vita bisogna fare un passo indietro per farne uno o due avanti. Ci sta, devo fare il bene della squadra. E' dura da accettare, ma devo guardare avanti e non indietro".

In Gara 2 la "faccina" è ricomparsa, ma Melandri si è preso la vittoria, precedendo l'Aprilia gemella del vicino di box. "L'ho fatto per il rispetto dei miei sponsor", ha detto. Guintoli ha riaperto il mondiale, approfittando dei due quarti posti el capoclassifica Tom Sykes (Kawasaki) alle spalle della Honda di Jonathan Rea prima e di quella di Leon Haslam poi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Gusti e sapori unici: 10 pizzerie da "provare" a Ravenna

  • Uno sguardo dentro al nuovo Mercato Coperto: ecco come è diventata la grande 'piazza della città'

  • Finge di essere rimasta senza benzina e con in auto il bimbo: tanti passanti truffati

  • Tamponamento a catena sull'Adriatica: interviene l'elicottero, lunghe code di veicoli

  • "L'Ue vieta l'unico prodotto efficace contro la cimice asiatica. Sarà un disastro"

Torna su
RavennaToday è in caricamento