Superbike Misano, Gara 1 amara per Melandri: "Quest'anno soffriamo parecchio"

E' un Marco Melandri sconsolato dopo Gara 1 del Gran Premio della Riviera di Rimini, nono round del mondiale Superbike

Foto di Cristiano Frasca

"Quest'anno soffriamo davvero tanto". E' un Marco Melandri sconsolato dopo Gara 1 del Gran Premio della Riviera di Rimini, nono round del mondiale Superbike. Il ravennate della Ducati non è andato oltre la settima posizione. Per il ravennate è stato un sabato decisamente complicato, appiedato al mattino da un problema tecnico sulla sua Panigale R. "Perdere un turno quando ci sono gomme diverse da provare è importante - analizza -. Non riuscivo a chiudere le linee e la moto era nervosa. Poi non abbiamo provato la partenza in Superpole, sono partito male e questo non ha aiutato. Abbiamo pagato non aver girato sia nelle FP3 che nelle FP4".

Chi sorride è Jonathan Rea, che ha festeggiato la vittoria numero 63, la quinta a Misano dove nel lontano 2009 aveva centrato il primo trionfo in carriera nel campionato delle derivate di serie, con la Honda del team Ten Kate. Scattato dalla seconda posizione, ha impiegato poche centinaia di metri per neutralizzare la Superpole del compagno di squadra e salutare la compagnia. Il nordirlandese ha imposto il suo ritmo, confessando tra l'altro di "non aver spinto al 100%".

Chaz Davies ha salvato il bilancio Ducati, guidando sopra i problemi e prendendosi l'ennesimo secondo posto della stagione davanti all'Aprilia di Eugene Laverty, a conferma del podio di due settimane fa a Laguna Seca. Quando mancano nove manche alla fine del campionato, Rea guida con 80 punti su Davies. Praticamente per la quarta corona iridata consecutiva è praticamente fatta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto frontale, grave una donna incinta: trasportata al "Bufalini" in condizioni critiche

  • Trema la terra poco dopo le 18, scossa di terremoto nel ravennate

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Una giovane vita spezzata troppo presto: tanta commozione ai funerali di Lorenzo Forte

  • Via vai sospetto dal gommista: "pneumatici" stupefacenti, la droga era destinata a Forlì

  • Violento scontro nel pomeriggio tra due auto: diversi feriti, ma per fortuna non sono gravi

Torna su
RavennaToday è in caricamento