Superbike, Rea si conferma cannibale. Melandri chiude nelle retrovie

Marco Melandri ha concluso il weekend argentino con un 15esimo ed un 14esimo posto

Sabato ha scelto di non correre come altri sei piloti. Marco Melandri ha concluso il weekend argentino con un 15esimo ed un 14esimo posto. E' stata la domenica di Jonathan Rea: non sazio dopo aver preso il quinto titolo consecutivo, ha imposto la propria legge anche in Sudamerica dominando sia la Superpole Race che Gara 2. Nella manche veloce ha preceduto il vincitore di Gara 1, Alvaro Bautista, mentre in Gara 2 la Ducati ad inseguire la Ninja era quella di Chaz Davies.

Abbonato al terzo posto il turco Toprak Razgatlioglu, al tredicesimo podio in stagione e fresco di titolo di migliore tra i piloti privati. Deludente la prova degli altri romagnoli: Michael Ruben Rinaldi (Ducati Barni) ha chiuso la domenica con un 14esimo e undicesimo posto, mentre Alessandro Delbianco dopo la 16esima posizione del mattino non ha visto la bandiera a scacchi nel pomeriggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Incidente sulla statale Adriatica: camion esce di strada e si ribalta

  • "Ravenna finirà sott'acqua entro il 2100": e con lei Venezia e Ferrara

  • Il furgone esce di strada e si cappotta contro un cartellone pubblicitario: paura per due persone

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

Torna su
RavennaToday è in caricamento