Superbike, si svela la nuova Ducati. Melandri: "Non sarà facile battere i nostri avversari"

"Sono entusiasta per questa opportunità - afferma Melandri -. Il mio feeling con la Panigale R e la squadra è stato ottimo fin da subito, e giro dopo giro abbiamo scoperto il nostro potenziale, avvicinandoci gradualmente ai primi"

 Dopo aver chiuso un 2016 con 11 vittorie di cui 6 consecutive, il team Aruba.it Racing - Ducati è pronto ad affrontare la trentesima stagione del Campionato Mondiale Superbike. Al Data Center IT1 di Aruba ad Arezzo, si è svolta la presentazione di programmi, piloti e moto per l‘avventura iridata 2017. Giunta al terzo anno, la partnership tra Aruba.it e Ducati è stata caratterizzata da un costante trend di crescita a livello sportivo, tanto da puntare con decisione al titolo Piloti e Costruttori per la stagione alle porte.

Per l’occasione è stata anche svelata la nuova livrea della Panigale R ufficiale, ulteriormente evoluta dal punto di vista della ciclistica, motore ed elettronica. A portarla in pista sarà nuovamente Chaz Davies, reduce da una stagione da record che ne ha rinforzato lo status di protagonista nel mondiale delle derivate di serie. Nel paddock c’è grande attesa per il rientro alle competizioni di Marco Melandri, pilota veloce ed esperto, che in Superbike ha già ottenuto 19 vittorie e 49 podi complessivi in quattro anni e che ha già dimostrato di avere un ottimo feeling con la sua nuova Panigale R. 
 
Nel corso dell’evento sono stati illustrati a media, sponsor e partner del team i programmi sportivi e le novità tecniche per il Campionato, che inizierà il 24 febbraio a Phillip Island, in Australia. La presentazione è stata trasmessa in live streaming sui siti www.arubaracing.com e www.ducati.com, offrendo alla stampa e ai tanti appassionati in tutto il mondo la possibilità di seguire l’evento in diretta. Il team Aruba.it Racing - Ducati è in partenza per l’Australia, dove il 20 e 21 febbraio si svolgeranno i consueti test pre-stagione a Phillip Island, in vista del primo round del Campionato Mondiale Superbike  in programma il weekend successivo, dal 24 al 26 febbraio, sulla stessa pista.

"Sono entusiasta per questa opportunità - afferma Melandri -. Il mio feeling con la Panigale R e la squadra è stato ottimo fin da subito, e giro dopo giro abbiamo scoperto il nostro potenziale, avvicinandoci gradualmente ai primi. È difficile fare pronostici perché il campionato Superbike è più competitivo che mai, ma non vedo l’ora che si spengano i semafori a Phillip Island per tornare ad assaporare l’adrenalina che solo le gare ti sanno dare. Non sarà facile battere i nostri avversari, ma faremo di tutto per farci trovare pronti, dopodichè tutto è possibile". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nelle ultime stagioni la Panigale R è cresciuta costantemente dal punto di vista della competitività e, grazie anche alla sinergia tra i progetti MotoGP e Superbike, abbiamo raccolto tanti successi - afferma l'ingegner Gigi Dall'Igna, direttore generale di Ducati -. Lo sviluppo però non si ferma mai: nei test invernali abbiamo portato diverse novità a livello di motore, ciclistica ed elettronica, ed ora vogliamo concretizzare pienamente il nostro potenziale con l’obiettivo di vincere il titolo Piloti e Costruttori. Sappiamo che i nostri avversari sono molto agguerriti, ma possiamo contare su due piloti dal valore indiscusso come Chaz e Marco oltre ad una squadra estremamente competente e affiatata, quindi guardiamo con ottimismo alla sfida che ci attende”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia da un'auto in corsa sull'Adriatica: gravissima una donna

  • A Marina Romea con l'auto sulla spiaggia: scende, raggiunge gli scogli e cade

  • I suoi figli salvano una bimba dall'annegamento: "Mio padre morì in mare, sembra un segno del destino"

  • Alberi caduti, nubifragi e allagamenti: i temporali seminano danni

  • Alessandro Borghese gira una puntata di "4 Ristoranti" in riviera

  • Presunto ordigno bellico: divieto di accesso ad una delimitata zona di spiaggia a Marina di Ravenna

Torna su
RavennaToday è in caricamento