Supersport, Phillip Island è di Krummenacher. Caricasulo penalizzato dal pasticcio ai box

A Phillip Island la categoria propedeutica alla Superbike ha disputato la gara con la formula del flag to flag

Federico Caricasulo archivia il weekend del Gran Premio d'Australia, round d'apertura del mondiale Supersport, col gradino più basso del podio. A Phillip Island la categoria propedeutica alla Superbike ha disputato la gara con la formula del flag to flag, "imposta" dal grande caldo australiano che ha messo a dura prova la resistenza delle gomme. Caricasulo è partito dalla pole position e nella prima parte della gara ha corso in tandem col compagno di squadra Randy Krummenacher.

La svolta al cambio moto: al box del team Evan Bros si è pasticciato al momento del pitstop della moto numero 64, con il pilota ravennate ripartito col cavalletto ancora agganciato al posteriore. "Carica" si è subito fermato, ma il tempo perso gli ha pregiudicato la lotta per la vittoria e per il secondo posto, andato a Jules Cluzel nonostante la penalità er non aver rispettato il tempo minimo imposto per la sosta ai box. Solo dodicesimo l'ex campione del mondo 2017 Lucas Mahias con la Kawasaki del team Puccetti, anch'egli penalizzato per non aver rispettato i tempi previsti per il pitstop. Caduta per Raffaele De Rosa (Mv Agusta).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cause, sintomi e rimedi per l'anoressia sessuale

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Schianto tra camion e furgone all'incrocio: operaio grave in ospedale

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • A soli 23 anni fa volare centinaia di persone nel mondo: "Ma quando decollo dal cielo cerco sempre Cervia"

Torna su
RavennaToday è in caricamento