Supersport, si avvicina il ritorno in pista: il Bardahl Evan Bros in pista al Mugello come wildcard al Civ

Per la struttura ravennate sarà un piccolo ritorno al passato, dato che l’ultima apparizione in gara nel Campionato Italiano Velocità come wild card risale alla stagione 2015

Un ultimo ed importante test prima di ricominciare a fare sul serio. Il Bardahl Evan Bros WorldSSP Team ed il suo pilota Andrea Locatelli saranno questo weekend (3-4-5 luglio) in pista all’autodromo internazionale del Mugello, per disputare il primo appuntamento stagionale del CIV 2020.  Affrontare un weekend di gara regala sempre informazioni utili in vista del futuro, e proprio per questa ragione il team sarà di scena tra le colline toscane: Locatelli scenderà in pista con la sua Yamaha YZF-R6 in configurazione WorldSSP nelle vesti di wild card, e per tali ragioni non prenderà punti valevoli per il campionato. 

Per la struttura ravennate sarà un piccolo ritorno al passato, dato che l’ultima apparizione in gara nel Campionato Italiano Velocità come wild card risale alla stagione 2015, mentre l’ultima stagione completa risale all’anno precedente, dove tra l’altro arrivò il titolo proprio nella classe Supersport. A parte ciò il weekend del Mugello sarà utile per tornare davvero a lavorare con i ritmi intensi di un fine settimana di gara, dove il tempo è sempre tra le prime variabili da tenere in considerazione. L’appuntamento tricolore sarà un viaggio nel tempo anche per Locatelli, che del CIV può vantare ottimi ricordi: il pilota bergamasco infatti può vantare nel suo palmares il titolo italiano vinto nel 2013 nella classe Moto3. Locatelli ha calcato i difficili saliscendi del Mugello anche nelle ultime stagioni in Moto2, e questo weekend sarà l’occasione per farlo per la prima volta con la sua nuova squadra e la sua nuova compagna di viaggio.

L’azione in pista inizierà giovedì con le prime prove libere, mentre da venerdì si comincerà a fare sul serio con l'ultimo turno di prove libere seguito dal primo turno di prove ufficiali. Sabato sarà il momento del secondo turno di qualifiche e soprattutto della prima gara, mentre gara 2 di domenica chiuderà il programma. 

"Abbiamo deciso di utilizzare la moto in configurazione WorldSSP perché questa scelta è in linea con il nostro scopo, ossia quello di compiere un test di tre giorni per prepararci al meglio in vista della seconda gara della stagione a Jerez - spiega il team principal Fabio Evangelista -.Come team non corriamo al Mugello da tanti anni, e certamente tornare a girare su questa pista sarà in ogni caso utile. Ringrazio la FMI per l’invito, sarà un onore correre nuovamente nel Campionato Italiano Velocità”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sono molto carico al pensiero che questo sarà il nostro primo weekend di gara post quarantena, ed il fatto che si corra al Mugello rende il tutto ancora più interessante - commenta Locatelli -. Correre per la prima volta su questa pista con la Yamaha sarà davvero emozionante: a parte ciò sarà l’occasione per portare avanti il lavoro compiuto nella giornata di test a Misano, sfruttando tutto il tempo a nostra disposizione. Ci sono alcuni aspetti da chiarire per quanto riguarda l’assetto, e sono sicuro che questo weekend riusciremo ad avere delle risposte alle nostre domande. Tornare al CIV sarà strano, sarà un po’ come tornare per un giorno a scuola: purtroppo non ci sarà il pubblico, ma sarà comunque una bellissima esperienza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia da un'auto in corsa sull'Adriatica: gravissima una donna

  • Michelle Hunziker si rilassa in Romagna nelle acque dell'Adriatico: "Sembra tornato quello di 30 anni fa"

  • Il bagno con gli amici si trasforma in tragedia: perde la vita un 28enne

  • A Marina Romea con l'auto sulla spiaggia: scende, raggiunge gli scogli e cade

  • MotoGp, lutto per il team manager Ducati Davide Tardozzi: si è spenta la moglie Sandra

  • I suoi figli salvano una bimba dall'annegamento: "Mio padre morì in mare, sembra un segno del destino"

Torna su
RavennaToday è in caricamento