Superbike, test conclusi: Melandri all'inseguimento della Kawasaki

l nordirlandese ha subito messo alle spalle la caduta senza conseguenze del giorno precedente, precedendo di 206 millesimi il compagno di squadra Tom Sykes

Marco Melandri all'inseguimento delle Kawasaki di Jonathan Rea e Tom Sykes nella seconda ed ultima giornata di test Superbike a Phillip Island, che precedono il Gran Premio d'Australia, prima prova del mondiale. Il ravennate della Ducati non ha ripetuto la prestazione di lunedì, chiudendo il martedì di collaudi a 455 millesimi dal best lap firmato da Rea (1'30"598). Il nordirlandese ha subito messo alle spalle la caduta senza conseguenze del giorno precedente, precedendo di 206 millesimi il compagno di squadra Tom Sykes. Melandri, che lunedì ha fermato il cronometro sul tempo di 1’30.726 che gli è valso il secondo posto nella combinata dei tempi, ha concentrato il proprio lavoro sulla ciclistica per migliorare la stabilità viste le forti raffiche di vento laterale, facendo registrare un miglior giro personale da 1’31.053. 

“Sono stati due giorni di prove intensi, nei quali siamo migliorati sotto diversi aspetti - commenta Melandri -. Abbiamo raccolto molti dati, ma quella di martedì non è stata una giornata facile perché le condizioni della pista erano cambiate ulteriormente rispetto a lunedì ed abbiamo nuovamente faticato a trovare la stabilità necessaria in rettilineo. I nostri tempi sul giro sono competitivi, ma dobbiamo ancora migliorare per essere più costanti sulla distanza di gara. Le gare qui sono sempre molto tattiche, quindi è difficile fare previsioni, ma siamo molto motivati e carichi". Fuori dalla top Chaz Davies, non ancora al 100%, preceduto dal cesenate Lorenzo Savadori (Aprilia)

SUPERSPORT - In pista anche la Supersport: la migliore prestazione è stata Randy Krummenacher, in sella alla Yamaha del team Evan Bros, con il tempo di 1’33″499. A soli 48 millesimi si è piazzato il campione del mondo in carica Lucas Mahias con la Yamaha del team GRT, precedendo il compagno di squadra Federico Caricasulo (+0.144). Il ravennate, che ha mostrato un buon ritmo-gara, è incappato in una caduta senza conseguenze al mattino. Ottavo tempo per la Kawasaki del veterano Kenan Sofuoglu.

federico-caricasulo-phillip-island-2018-2-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nel riminese il primo caso in Romagna

  • Proroga della chiusura delle scuole? In Regione ci stanno pensando. L'assessore alla Sanità: "E' probabile"

Torna su
RavennaToday è in caricamento