Volley, alla Consar non basta la determinazione: la vittoria va alla Tonno Callipo

"Ora dovremo prepararci con grande intensità agonistica verso la prossima sfida contro Castellana Grotte", afferma il coach

La Consar Ravenna cade 3-1 sul campo della Tonno Callipo Vibo Valentia. Vittoria tiratissima sul campo in quattro set, ottenuta davanti ad una splendida cornice di pubblico (1331 spettatori). "E' stata - spiega coach Andrea Graziosi - una partita fotocopia del girone d’andata a parti invertite. Peccato per il terzo set dove abbiamo un paio di possibilità per chiuderlo, ma ci è mancata un po’ di lucidità. Ora dovremo prepararci con grande intensità agonistica verso la prossima sfida contro Castellana Grotte”.

Dopo un primo set giocato punto a punto con gli ospiti che più volte hanno provato ad allungare, la Tonno Callipo ha perso sul filo di lana il parziale dopo l’errore al servizio di Al Hachdadi. Nel secondo set Marra e compagni mostrano grande cattiveria nella fase break battuta-muro. Ravenna non riesce ad imbastire una reazione efficace e i giallorossi di casa conquistano il parziale 25-16.

Da lì inizia una partita tiratissima con un terzo set giocato punto a punto dall’inizio alla fine. Si arriva ai vantaggi e sul 26-26 le due squadre danno vita ad un’azione d’altri tempi: Ravenna è miracolosa in difesa, ma si deve arrendere all’attacco vincente di Kadu prima, e all’errore decisivo sottorete di Saitta che, ostacolando Mengozzi sottorete, commette fallo. E’ 2-1 per la Tonno Callipo che cresce nel quarto set trascinata da Kadu (Mvp del match con 18 punti realizzati) e Al Hachdadi. N

ell’economia del match è decisiva però la coralità di gioco espressa dai padroni di casa in termini di punti realizzati con più giocatori in doppia cifra: Skrimov 13 punti e Mengozzi 12 (per il centrale ravennate ex di turno ben 6 i muri realizzati). A Ravenna non è bastato mostrare la consueta determinazione. Troppi gli errori diretti: 35 totali, 12 in attacco. Graziosi ha provato più volte a rimescolare le carte, ma Poglajen (l’argentino, insieme a Russo, il migliore dei suoi con 17 punti e il 65% in attacco) e compagni si sono dovuti arrendere nel quarto set nonostante un estremo tentativo finale di rimonta.

Potrebbe interessarti

  • La sabbia invade casa? Ecco come ripulirla

I più letti della settimana

  • Gira nuda per il paese urlando contro il compagno, poi si scaglia contro un Carabiniere

  • Uccide il compagno con una coltellata: chi era la vittima dell'omicidio della piadineria

  • Si schianta con la moto e muore in autostrada: chi era la vittima

  • Un altro morto nel drammatico incidente di via Bastia: tragico bilancio

  • Tragedia in autostrada: si scontra contro un'auto, muore motociclista

  • I passanti vedono del fumo uscire dal ristorante: dentro era scoppiato un incendio

Torna su
RavennaToday è in caricamento