Volley, l'Olimpia Teodora accoglie la schiacciatrice belga Dominika Strumilo

Classe 1996 e alta 187 centimetri, la schiacciatrice è reduce da una stagione disputata in Ligue A francese con il Vandœuvre Nancy

L'Olimpia Teodora accoglie la belga Dominika Strumilo. Classe 1996 e alta 187 centimetri, la schiacciatrice è reduce da una stagione disputata in Ligue A francese con il Vandœuvre Nancy ed è cresciuta nelle giovanili dell’Asteríx Kieldrecht, con cui ha anche iniziato la carriera nel 2013 e vinto, in 3 stagioni, 3 campionati belgi, 3 Coppe del Belgio e la Supercoppa belga del 2014.

“La stavamo aspettando da un mese - spiega il Presidente Paolo Delorenzi – e siamo quindi naturalmente molto contenti di averla qui. So che ha già avuto modo di conoscere il Coach e che è stata accolta alla grande dalle compagnie quindi sono fiducioso perché vedo che si sta creando l’amalgama giusta. Dominika è giovane e va ad aggiungersi ad un gruppo già molto giovane, ma con un grande potenziale: per questo credo che potremo crescere e migliorare anche nel corso della stagione”.

Dominika si è quindi presentata, ha ricordato le sue origini polacche e le sue stagioni a Dresda e Nancy: “Sono felice di essere qui e, anche se non conoscevo nessuna delle mie compagne, mi son subito trovata bene con loro e lo staff: mi hanno portato a cena a mangiare un piatto di pasta, che è tra i miei cibi preferiti. Quando ci siamo incontrati in nazionale ho potuto conoscere il Coach e ora non vedo l’ora di cominciare a lavorare in palestra. Personalmente in questa stagione vorrei migliorare come giocatrice, mentre come risultato di squadra il sogno è ovviamente la promozione, ma per raggiungerlo bisogna crescere piano piano pensando a vincere la prossima partita”.

A proposito dell’esperienza con la propria nazionale al Campionato Europeo, la giovane ha raccontato: “Eravamo una squadra giovane e nessuno si sarebbe aspettato di vincere 5 partite su 6, perdendo solo contro l’Italia, nel girone, quindi possiamo essere soddisfatte del risultato ottenuto. Per quanto mi riguarda sino dispiaciuta perché la scelta dello staff è stata quella di avere rotazioni molto ridotte, quindi per me non c’è stato molto spazio”.

Sul prossimo campionato Dominika ha commentato: “Non conosco molte giocatrici di Serie A2, ma so che si tratta di un campionato difficile con tante squadre. Sarà fondamentale fare bene fin da subito per superare la prima fase e accedere al Pool Promozione e continuare a lottare per raggiungere il nostro sogno”. Infine, invitata a descrivere tecnicamente il suo punto di forza e su cosa invece deve lavorato per migliorare, la belga ha risposto: “Penso che nel tempo si possa sempre migliorare in tutti i fondamentali, ma sicuramente credo di essere più forte in attacco e a muro, mentre devo lavorare maggiormente sulla ricezione”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vanno dal meccanico dopo l'incidente e ne fanno un altro: curiosa "scia" di sinistri

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Elisa, Alessandra Amoroso, Guccini e Tiromancino: ospiti di lusso per "Imaginaction"

  • Agricoltori in ginocchio: "Crisi senza precedenti, le aziende gettano la spugna"

  • Picco di enterococchi in mare: scatta il divieto di balneazione

Torna su
RavennaToday è in caricamento