Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le telecamere Rai nella spiaggia per disabili nata dal sogno di Dario: "Nel sorriso degli ospiti vedo quello di mio marito"

Le telecamere di Rai Uno de "La vita in diretta" sono arrivate a Punta Marina per visitare la prima struttura balneare interamente attrezzata per disabili e malati di sla dell'Emilia Romagna

 

"Tutti al mare, nessuno escluso". Chissà come sarebbe stato felice Dario di vedere il suo sogno realizzarsi. Anche le telecamere di Rai Uno de "La vita in diretta" sono arrivate a Punta Marina per visitare la prima struttura balneare interamente attrezzata per disabili e malati di sla dell'Emilia Romagna, inaugurata qualche giorno fa.

E l'idea è partita proprio da un malato di sla, Dario, come racconta la moglie Debora Donati: "Il progetto nasce dall’esperienza personale mia e di mio marito Dario - spiega Debora, presidente dell’associazione faentina "Insieme a te" - Dopo che Dario è stato colpito dalla Sla, la nostra famiglia non ha più potuto vivere la gioia di un bagno al mare fino a quando abbiamo incontrato i volontari dell’associazione "Io Posso". Grazie a loro l’estate scorsa, in Salento, Dario ha potuto fare ancora una volta il bagno circondato dalle persone per lui più care. È stata un’esperienza talmente intensa che abbiamo deciso di renderla possibile anche in Romagna e così abbiamo costituito l'associazione. Quando Dario è mancato abbiamo lanciato la campagna di crowdfunding per costruire questo stabilimento balneare e per trasformare in realtà il sogno di Dario, ridando la gioia di un bagno al mare a chi ne è stato privato e dimostrando che con determinazione ogni ostacolo può essere superato. E' anche un'occasione per cambiare il proprio punto di vista sulla Sla con un gesto tangibile, che restituirà a chi ne sia stato privato dalla malattia l’emozione del mare".

Qui anche le persone malate di sla o con gravi disabilità hanno la possibilità di fare un bagno in mare, attraverso un accesso facilitato e attrezzato con tutti gli ausili e i supporti necessari. Sono state infatti acquistate delle speciali sedie galleggianti dotate di ruote che permettono di accedere all’acqua alle persone con disabilità o colpite dalla Sla. Gli ausili saranno a disposizione dei frequentatori della struttura balneare, che si trova nella zona di spiaggia libera tra il bagno Chicco Beach e il bagno Susanna e rimarrà aperta per tutto il mese di agosto, dalle 9 alle 19. "La cosa straordinaria è che in tutti i sorrisi dei nostri ospiti che non fanno il bagno da tanto, io vedo il sorriso di Dario - spiega Debora emozionata davanti alle telecamere - E' come un grazie che viene dal cielo".

LE NOTIZIE DI OGGI

Schianto fatale con la jeep in un bosco del Mugello: muore un ragazzo di Faenza
"Milleproroghe", stop a fondi periferie. La difesa dei 5 stelle: "Anche il Pd ha votato a favore"
Temporali e forti raffiche di vento in vista: nuova allerta meteo di Protezione civile
Perde il controllo in curva e si schianta con la moto: paura per due giovani
Rifornivano i clienti da Rimini fino al ravennate: stroncato vasto giro di spaccio
Le telecamere Rai nella spiaggia per disabili nata dal sogno di Dario: "Nel sorriso degli ospiti vedo quello di mio marito"
Incidente a Bologna: "Anche a Ravenna strade pericolose, viabilità da ripensare"
Scippa una donna a bordo della moto rubata: fermato nei lidi tenta la fuga a piedi
San Lorenzo, attesa una cascata di stelle: ma il picco non sarà il 10 agosto

Potrebbe Interessarti

Torna su
RavennaToday è in caricamento