rotate-mobile
Martedì, 28 Marzo 2023
Animali

Fitoterapia per animali: cos’è e quali sono le piante officinali più efficaci

Curarsi con le piante non è prerogativa di noi esseri umani. Scopriamo in cosa consiste la fitoterapia per animali e quali sono le piante più utili per la salute dei nostri pet

La fitoterapia per gli animali è una realtà, poiché la capacità di curarsi in modo naturale non è un’esclusiva di noi esseri umani.

Infatti, anche i nostri amici a 4 zampe fanno affidamento su erbe medicinali dalle proprietà terapeutiche e curative per alleviare problematiche di salute.

Accanto alla fitoterapia vi è una disciplina scientifica, chiamata zoofarmacognosia che studia il modo in cui gli animali riescono a curarsi attraverso ciò che trovano in natura. 

La parola deriva dal greco zoon (animale), pharmakon (farmaco o veleno), gnosis (studio o conoscenza) e indica, appunto, lo studio dei sistemi con i quali gli animali si curano, trovando istintivamente nell’ambiente naturale i rimedi capaci di alleviare o guarire le loro malattie.

Ovviamente, la fitoterapia non deve sostituire le cure veterinarie; detto ciò, scopriamo insieme le proprietà benefiche delle piante efficaci per il trattamento di alcuni disturbi comuni degli animali domestici.

Fur free Europe, l’iniziativa per mettere la parola fine agli allevamenti di animali da pelliccia

Cos’è la fitoterapia?

La fitoterapia fa parte della branca della farmacologia. Nello specifico è quella disciplina medica che utilizza piante medicinali e i suoi derivati a scopo preventivo o terapeutico.

Questa disciplina non usa soltanto il singolo principio attivo contenuto nella pianta, ma l’insieme dei principi attivi che permettono all'erba o pianta di avere l’effetto terapeutico.

Oggi la fitoterapia è ampiamente utilizzata, ed è interessante conoscere quali sono le erbe medicinali efficaci anche per la salute dei nostri pet.

Arriva "Diritto privato degli animali": un nuovo corso di studio universitario

Fitoterapia per animali: le piante più efficaci

Iniziamo con le erbe aromatiche, come timo, rosmarino e basilico, che hanno proprietà digestive, toniche e antisettiche.

Anche l’aglio, la cicoria, e la borragine, così come il carbone vegetale, ad esempio, sono efficaci in caso di problemi digestivi grazie al loro potere antinfiammatorio.

Per combattere o prevenire i parassiti, l’olio di Neem è davvero portentoso perché il suo odore sgradevole e pungente riesce ad allontanare pulci e zecche.

In caso di problemi agli occhi e congiuntivite, è possibile ricorrere all’euphrasia officinalis, mentre per problemi digestivi prova l’ipecacuanha che è in grado di contrastare dissenteria, gastrite e anche vomito.

L’iperico (hypericum perforando) più comunemente noto come erba di San Giovanni è un potente antidolorifico che può lenire anche alcune ferite o lacerazioni.

Un’altra pianta officinale molto efficace in caso di contusioni o ferite è l’arnica montana, mentre la belladonna è il rimedio principale in caso di febbre, infiammazioni, mastiti, contrazioni muscolari e molto altro ancora.

Se il tuo pet soffre di problemi all’apparato riproduttivo è possibile ricorrere alla pulsatilla nigricans; mentre, in caso di ingestione di corpi estranei si può ricorrere alla silicea, rimedio omeopatico derivante dalla silice che funge da ricostituente in caso di infiammazioni e debolezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fitoterapia per animali: cos’è e quali sono le piante officinali più efficaci

RavennaToday è in caricamento