Bagnacavallo, dopo quasi due secoli il Goldoni avrà i suoi medaglioni

Sono intervenuti il sindaco Eleonora Proni, il presidente del Lions Club di Bagnacavallo Pierluigi Ravagli e il presidente della Pro Loco, Arnaldo Castellucci

Troveranno finalmente collocazione al Goldoni di Bagnacavallo, per la cui facciata erano stati concepiti, i cinque medaglioni in ceramica realizzati negli anni Trenta del secolo scorso e raffiguranti cinque celebri personaggi della musica e del teatro: Alfredo Catalani, Carlo Goldoni, Niccolò Paganini, Giuseppe Verdi e Richard Wagner. Ciò grazie al locale Lions Club che li ha acquistati dall'ultimo proprietario per donarli al teatro Goldoni e che ora si accinge a farli restaurare. I cinque medaglioni sono stati presentati durante il primo incontro della diciottesima edizione della rassegna Spirito e Materia, domenica nela Sala Oriani del convento di San Francesco.

Sono intervenuti il sindaco Eleonora Proni, il presidente del Lions Club di Bagnacavallo Pierluigi Ravagli e il presidente della Pro Loco, Arnaldo Castellucci. L'esperto d'arte Carlo Polgrossi, all'interno di un più ampio excursus sui due secoli di storia del teatro di Bagnacavallo, ha ripercorso la lunghissima vicenda dei medaglioni, risalente anch'essa a quasi duecento anni fa. I cinque alloggiamenti della facciata, rimasti sempre vuoti, erano stati infatti realizzati per ospitare altrettanti medaglioni, raffiguranti Vittorio Alfieri, Carlo Goldoni, Pietro Metastasio, Gioacchino Rossini e Salvatore Viganò. Ma attorno al 1840, verso la fine dei lavori di costruzione del teatro terminarono anche i fondi e la facciata non venne mai intonacata né i medaglioni realizzati.

L'idea venne ripresa dal podestà di Bagnacavallo che attorno agli anni trenta del secolo successivo commissionò i medaglioni alla locale Bottega Caravita, dove lavorava Luigi Varoli, modificando i personaggi da effigiare ad esclusione di Goldoni. Varoli realizzò i medaglioni, che però non vennero mai ritirati dal committente. Ora, dopo oltre ottant'anni e dopo essere passati di mano in mano, i medaglioni una volta restaurati verranno collocati nel teatro. Nel frattempo saranno di nuovo esposti al pubblico all’interno del foyer del teatro Goldoni in occasione del Concerto di Natale di Accademia Bizantina con la collaborazione del Lions Club, in programma venerdì 23 dicembre.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Gusti e sapori unici: 10 pizzerie da "provare" a Ravenna

  • Uno sguardo dentro al nuovo Mercato Coperto: ecco come è diventata la grande 'piazza della città'

  • Finge di essere rimasta senza benzina e con in auto il bimbo: tanti passanti truffati

  • Tamponamento a catena sull'Adriatica: interviene l'elicottero, lunghe code di veicoli

  • "L'Ue vieta l'unico prodotto efficace contro la cimice asiatica. Sarà un disastro"

Torna su
RavennaToday è in caricamento