Martedì, 15 Giugno 2021
Attualità

A Cervia i giovani si fanno promotori dell’Agenda 2030

Il progetto cervese si è aggiudicato il bando regionale ottenendo un contributo di 5mila euro. Obiettivo costruire un gruppo di giovani per ricercare azioni e pratiche comuni per la promozione dell’Agenda 2030

Con il progetto “Giovani promotori dell’Agenda 2030” il Comune di Cervia si è aggiudicato il massimo del contributo regionale per i progetti  a rilevanza internazionale ammessi a contributo ai sensi del bando 2021 Legge 6/2004, approvato con Deliberazione di Giunta regionale n. 8121/2021, ottenendo il contributo richiesto, pari a 5.000 euro. 
Il bando intende contribuire al consolidamento e all’ulteriore sviluppo delle attività internazionali degli Enti Locali del territorio regionale che intrattengono rapporti di scambio e collaborazione con enti omologhi in Europa e nel mondo, realizzando vivaci attività che spaziano dal networking bilaterale e multilaterale e progettualità comuni fino alla sottoscrizione di patti di gemellaggio e di amicizia.

Il progetto “Giovani promotori dell'Agenda 2030”, ha come obiettivo il coinvolgimento attivo di un gruppo di 15/20 giovani tra i 16/21 anni, selezionati tramite una chiamata pubblica, di acquisire, approfondire, conoscere, sviluppare e di ricercare azioni pratiche comuni per la promozione dell’Agenda 2030. 
In particolare, verrà attivato un percorso formativo in grado di coinvolgere i giovani, per farli sentire protagonisti consapevoli del bene della Comunità, diventando “promotori degli obiettivi dell'Agenda 2030”.
Questo ruolo di “promotore” rafforza un atteggiamento volto a conoscere, tutelare e a proteggere il proprio ambiente, a porsi delle domande, a confrontarsi ed ad accrescere nuove capacità grazie agli incontri, con gli Amministratori della Regione Emilia-Romagna e del Comune di Cervia, incontri, workshops e corsi di e-learning con professionisti ed esperti dell'ASviS, dell'AICCRE, del SERN, del CMCC@Ca’Foscari, nell’ottica di scambi di buone prassi tra i giovani delle città partner quali Aalen (Germania) e Jelenia Góra (Polonia) gemellate con Cervia, la città di Ravenna e l’IPSEOA Tonino Guerra di Cervia.

Il sindaco Massimo Medri e l’Assessore Bianca Maria Manzi: “Siamo molto soddisfatti di poter avviare questo percorso formativo che coinvolgerà i nostri  giovani in grado di stimolarli, incuriosirli, responsabilizzarli, dando valore e accrescendo le loro capacità. E’ di fondamentale importanza l’attenzione sui temi dell'Agenda 2030, anche per favorire la partecipazione e la costruzione di progetti nell’ambito di scambi internazionali e nelle attività di gemellaggio. Ringraziamo inoltre la Regione Emilia-Romagna, tutti i partner del progetto e tutti i giovani che decideranno di collaborare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Cervia i giovani si fanno promotori dell’Agenda 2030

RavennaToday è in caricamento