menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Attività e giochi da tavolo: progetti per un graduale ritorno alla vita collettiva

Una diretta streaming per parlare del gioco come mezzo per rielaborare l’esperienza, promuovere uno sviluppo delle conoscenze e rendere tutti più attivi e responsabili

Attività ludiche e di gioco strutturato come strumenti per ripartire verso un graduale ritorno alla vita collettiva in modo organizzato, controllato e coerente con le norme di distanziamento. “Giochi da Tavolo e Genitori Ludici: un valido strumento educativo per genitori consapevoli” sarà il tema attorno al quale ruoterà la diretta streaming in programma martedì 27 aprile dalle 18.30 sui canali Facebook e Youtube di “Cacciatori di Idee”.

“Genitori Ludici” nasce come progetto dell’associazione Cacciatori di Idee, in collaborazione con Comune di Ravenna e Comitato CSI Ravenna-Lugo, con l’obiettivo di proporre una nuova modalità di mettersi a disposizione degli altri partendo dall’interno delle mura domestiche, ma anche creare una coscienza ludica a dimensione familiare per stimolare la cittadinanza attiva, promuovendo il gioco come strumento di socializzazione ed educazione.

Il dibattito sarà incentrato sulla promozione della piena partecipazione e del protagonismo delle famiglie e dei ragazzi attraverso l’educazione tra pari e il sostegno del dialogo intergenerazionale. Si parlerà del gioco come mezzo per rielaborare l’esperienza, promuovere uno sviluppo delle conoscenze, della personalità, delle potenzialità fisiche, intellettuali, emotive e sociali, per rendere tutti più attivi e responsabili all’interno delle proprie comunità.

“Il gioco da tavolo come strumento educativo” è un percorso che già da diverso tempo si sta facendo largo tra le tante proposte educative innovative come utile sistema. Ad intervenire nel corso della diretta saranno, tra gli altri: Gabriele Mari, educatore per la Cooperativa sociale La Pieve con una ventennale esperienza nel campo della disabilità giovanile e dell’autismo; Alice Guardigli, psicologa libera professionista specializzata in Psicopatologia dei Disturbi Specifici di Apprendimento, Game Trainer, Tecnico dell’Apprendimento in attività di doposcuola per DSA; Giacomo Santopietro, direttore di Cobblepot Games, uno dei più importanti studi di progettazione di giochi da tavolo al mondo, autore di oltre 25 opere pubblicate con i più importanti editori internazionali.

Il dibattito sarà rivolto a genitori, educatori, insegnanti, animatori, ragazze e ragazzi e rappresenterà il primo passo di un percorso articolato in due step integrati tra loro. A “Giochi da Tavolo e Genitori Ludici: un valido strumento educativo per genitori consapevoli” seguirà infatti “Giochi da Tavolo e Genitori Ludici: mettiamoci in gioco” come laboratori pratici condotti da volontari ed educatori ludici. L’intenzione è quella di proporre le iniziative in presenza nel corso dell’estate 2021 non appena le disposizioni contro il Covid lo permetteranno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento