Martedì, 15 Giugno 2021
Attualità

Cervia, il vicesindaco incontra la scrittrice Maria Vittoria Fariselli

Armuzzi si è complimentato con l'autrice cervese per la sua vittoria al Premio letterario nazionale Giovane Holden

Il vicesindaco Gabriele Armuzzi ha incontrato la scrittrice cervese Maria Vittoria Fariselli che ha conseguito nel 2020 il primo posto nella sezione romanzo inedito al Premio Letterario Nazionale Giovane Holden. Il vicesindaco si è complimentato con Maria Vittoria per i suoi successi di scrittrice, per il talento, la passione, l’impegno e per avere tenuto alto il nome di Cervia nella letteratura.

Maria Vittoria cervese, classe 1995, dopo il diploma conseguito nel 2014 al Liceo Classico Dante Alighieri di Ravenna, si laurea alla facoltà di Lettere e Filosofia all’Università di Bologna. Nel 2015 si classifica al primo posto della sezione racconto al premio letterario De-Leo Brontë col racconto breve “Il cimitero di casa Brontë” confluito nella raccolta Brontëiana IV. Nel 2020 si classifica al primo posto nella sezione romanzo inedito al Premio Letterario Nazionale Giovane Holden col romanzo “L’hotel delle cose perdute”.

Il romanzo è un mystery in cui l'intera vicenda si svolge all'interno di una unica stanza, la hall del Grand Hotel Santiago, dove, a fronte di un omicidio avvenuto nella notte si dipanano le storie degli ospiti dell'albergo, tutti sospettati. Quella dell'hotel è una realtà sospesa, dove chiunque si trovi al suo interno non può essere lì per caso, in cui il filo conduttore che intreccia i destini dei presenti  è fondamentalmente una perdita e diventa un'occasione per rivelare se stessi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cervia, il vicesindaco incontra la scrittrice Maria Vittoria Fariselli

RavennaToday è in caricamento