Venerdì, 17 Settembre 2021
Attualità Conselice

Conselice, si inaugura il Bosco urbano: in partenza visite ed escursioni

I principali interventi hanno riguardato la protezione e la corretta fruizione del bosco, con l’inserimento di nidi artificiali, cataste rifugio e lavori colti a far maturare il bosco verso un ecosistema più stabile e duraturo

I lavori erano terminati ormai da tempo, ma la situazione sanitaria ha spinto l’amministrazione a ritardare la cerimonia ufficiale di inaugurazione. Adesso, finalmente ci siamo: sabato a partire dalle ore 9,30 verranno ufficialmente inaugurati gli interventi di valorizzazione naturalistica, conoscenza e fruizione pubblica del Bosco Urbano di Conselice, in via Dalle Vacche.

Alla cerimonia inaugurale (che si svolgerà in ottemperanza delle misure anti Covid) parteciperanno il sindaco di Conselice, Paola Pula: il consigliere della Regione Emilia-Romagna Gianni Bessi; il dottore agronomo Ilaria Enrica Bruzzi, progettista dell’intervento per conto del Comune; e Andrea Serra, consulente naturalistico alla progettazione. Alle 10, poi, Ivan Zini, educatore della Fondazione Villa Ghigi, proporrà “esperienze di natura per famiglie”.

A monte, sta un finanziamento erogato lo scorso anno dalla Regione Emilia-Romagna all’interno di un importante investimento di tutela dei boschi, per 5 milioni e mezzo di euro complessivi (risorse del PSR). Il Comune di Conselice è rientrato fra gli interventi finanziati - con la cifra complessiva dei lavori svolti, ovvero 55 mila euro – per riqualificare il bosco di via Dalle Vacche: un raro esempio di bosco di pianura, protetto dalla stessa Regione, e facente parte della rete Natura 2000.

Il progetto presentato dal Comune prevedeva una valorizzazione naturalistica di protezione (perché si tratta di un bosco urbano, visto che è inserito all’interno del perimetro urbano di Conselice, e fu costruito alla fine degli anni 90 proprio a questo scopo). I principali interventi previsti hanno riguardato la protezione e la corretta fruizione del bosco: con l’inserimento di nidi artificiali per l’avifauna e cataste rifugio per la fauna minore; con interventi sul bosco (che è di impianto artificiale), volti a farlo maturare verso un ecosistema più stabile e duraturo; e con segnaletica adeguata per guidare i percorsi di fruizione da parte del pubblico (ad esempio pannelli informativi e divulgativi, segnaletica di avvertimento e cartelli dissuasori e staccionate).

Uno degli obiettivi per la fruizione riguarda l’organizzazione di visite guidate con esperti ed eventi per la scoperta della biodiversità forestale; già nella giornata inaugurale sono previste al mattino iniziative di outdoor educational organizzate dal Ceas Bassa Romagna mentre al pomeriggio sono previste visite in tre turni pomeridiani (c’è ancora posto per la visita delle 17, mentre le altre sono già esaurite). In considerazione della grande richiesta di partecipazione ai momenti educativi proposti, è prevista una seconda data domenica 30 maggio quando si terranno due visite guidate (sempre su prenotazione): la prima alle 17.30 sugli uccelli forestali, con l’ornitologo Roberto Tinarelli; la seconda alle 20 sui mammiferi notturni (con l’utilizzo del bat detector) con il faunista Massimo Bertozzi.

bosco-urbano-conselice-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conselice, si inaugura il Bosco urbano: in partenza visite ed escursioni

RavennaToday è in caricamento