menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le creazioni dello studio di Fusignano trovano casa nel Museo Bimota di Chiusi

Vari “pezzi” dello storico Studio Zalambani troveranno spazio nella struttura espositiva: oggetti e strumenti di comunicazione che hanno contribuito a valorizzare il marchio Bimota nel mondo

Ci sarà anche un pezzo di Fusignano nel Museo Bimota di Chiusi. E non poteva essere altrimenti. Sul finire degli anni ‘80, infatti, l’agenzia fusignanese Studio Zalambani (che oggi si chiama ADV Comunicazione e Marketing) acquisì, fra gli altri, un cliente di assoluto carisma: Bimota, prestigiosa azienda riminese votata alla produzione di moto sportive.

Fino a metà degli anni ’90, Studio Zalambani gestì la comunicazione sportiva ed istituzionale dei gioielli a due ruote, onorati nelle competizioni e ammirati sulle strade e sulle piste di tutto il mondo, occupandosi anche della promozione internazionale dei prodotti.

A partire dagli anni 2000, Bimota visse un periodo travagliato, che si è prolungato per molto tempo. Oggi, liberato da una condizione penalizzante, il prestigioso marchio riminese torna possente nei mercati internazionali, tramite Kawasaki Heavy Idustries: il colosso giapponese ne ha infatti rilevato la proprietà.

Per onorare la fama e il prestigio del marchio, a Chiusi (SI), è nato il Museo Bimota: un’iniziativa accolta con plauso da appassionati e non, che raccoglie moto, trofei e testimonianze di interesse storico, legati alla blasonata Casa riminese.

Su richiesta di Paolo Girotti, direttore del Museo, ADV Comunicazione ha appena spedito a Chiusi diversi “pezzi” che troveranno spazio all’interno della struttura espositiva. Si tratta di oggetti e di strumenti di comunicazione che hanno contribuito a divulgare e valorizzare il marchio Bimota nel mondo: come la linea di abbigliamento disegnata e realizzata per il Team Bimota Experience; alcuni stampati dell’epoca riferiti alle meravigliose DB1, YB4 ed YB6; varie riprese fotografiche; altri documenti prodotti in occasione dei Campionati del Mondo Superbike, a cui l’azienda partecipò vittoriosamente.

“Per molti anni abbiamo lavorato alla comunicazione di Bimota con impegno, orgoglio e passione – sottolinea Paolo Zalambani, titolare di ADV Comunicazione -. Sapere che i materiali prodotti all’epoca faranno parte del nuovo Museo è una gratificazione appagante, che ci rende orgogliosi. Un premio per la passione e la professionalità con cui svolgiamo da sempre la nostra attività”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento