Elezioni Consorzio di Bonifica della Romagna per il rinnovo degli organi amministrativi per il quinquennio 2021-2025

Avviso di Convocazione dell’Assemblea elettorale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

ELEZIONI CONSORZIALI PER IL RINNOVO DEGLI ORGANI AMMINISTRATIVI PER IL QUINQUENNIO 2021-2025

Avviso di Convocazione dell’Assemblea elettorale

Fatti salvi eventuali provvedimenti di sospensione del procedimento elettorale da parte dell’Autorità che potranno sopraggiungere per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus Covid-19, è convocata l’Assemblea dei Consorziati dell’intestato Consorzio per procedere alla elezione del Consiglio di Amministrazione per il quinquennio 2021-2025, a norma della L.R. 02/08/1984 n. 42 e ss.mm.ii, secondo il disposto della delibera del Consiglio di Amministrazione n. 106/2020/CO del 25/09/2020. Le operazioni elettorali di cui sopra avranno luogo dalle ore 09,00 alle ore 16,30 presso le sedi sottoindicate, nelle seguenti giornate:

Mercoledì 16 DICEMBRE 2020    
San Pietro in Vincoli:    presso la Sala Riunioni della Circoscrizione, in via Pistoccchi n. 41/a 
Santa Sofia: presso Refettorio dell’ostello, Piazza Matteotti 4 (sul Parco della Resistenza) 
San Piero in Bagno: presso la sala consiliare, c/o Palazzo Pesarini, in Verdi n. 4,    
Bellaria – Igea Marina: presso il Palazzo del Turismo, in Via Leonardo da Vinci n. 2, Piano terra

Giovedì 17 DICEMBRE 2020
Cervia: presso la Sala della Giunta comunale, Piazza G. Garibaldi n. 1    
Forlimpopoli: presso la Sala Consiliare, Piazza Fratti, n. 2    
Cesenatico: presso il Palazzo del Turismo, in Viale Roma n. 112, Piano terra    
Morciano di Romagna:presso la sala del Lavatoio, Via Concia, n. 18
    
Venerdì 18 DICEMBRE 2020
Russi: presso Sala Consiliare del Comune in Piazza Farini n. 1    
Forlì: presso la sede consorziale, in via P. Bonoli n. 11    
Mercato Saraceno: presso la sede consorziale, in via Roma n. 24    
Santarcangelo di R: presso sala dei Capigruppo c/o Centro per l’impiego in Via da Serravalle n. 8/B    

Sabato 19 DICEMBRE 2020
Ravenna:      presso la sede consorziale, in via A. Mariani n. 26
Predappio:    presso Sala Europa, Piazza S. Antonio, n. 3 
Cesena: resso la sede consorziale, in via R. Lambruschini n. 195    
Rimini: presso la sede consorziale, in via Oberdan n. 21

L’elettore potrà esercitare il diritto di voto in uno qualsiasi dei predetti seggi, nell’ambito della sezione elettorale di appartenenza e limitatamente ai candidati espressi dalla sezione stessa. Non essendo statutariamente previsto, il Consorzio non farà pervenire ai propri consorziati alcun certificato elettorale, per cui i votanti, in regola con il pagamento dei contributi consortili ed iscritti nell’elenco degli aventi diritto, formato ai sensi dell'art. 11 dello Statuto consorziale, dovranno presentarsi al seggio muniti di semplice documento di riconoscimento in corso di validità. Per maggiori informazioni si fa richiamo all’apposita sezione “Speciale Elezioni”, pubblicata e consultabile sul sito internet del Consorzio di bonifica della Romagna all'indirizzo: www.bonificaromagna.it La Relazione dell’Amministrazione uscente relativa al quinquennio 2016-2020 è consultabile sul sito web consortile alla pagina “Speciale Elezioni 2020”.

Si riporta, in ottemperanza al disposto di cui all’art. 13 comma 3 del vigente Statuto consorziale, il testo degli artt. 8, 9 e 10 del predetto Statuto:

ART. 8 – ASSEMBLEA DEI CONSORZIATI E DIRITTO DI VOTO 
1. L’Assemblea viene convocata per l’elezione dei componenti del Consiglio di Amministrazione nelle forme stabilite dall’art.16 della L.R. 42/1984 nonché dall’art. 13 del presente statuto. 
2. Fanno parte dell’Assemblea elettorale con diritto all’elettorato attivo e passivo, tutti i proprietari degli immobili iscritti nel catasto consortile che abbiano compiuto 18 anni, godano dei diritti civili e siano in regola con il pagamento dei contributi consortili.
3. Lo stato di pagamento è regolare in presenza del versamento delle annualità di contributo scadute e non prescritte. E’ riammesso al voto il consorziato che regolarizzi la propria situazione contributiva prima dell’espressione del voto entro 15 giorni dall’ultimo giorno di pubblicazione dell’elenco provvisorio degli aventi diritto al voto di cui all’art. 11.
4. Agli stessi effetti e con le medesime condizioni, ai sensi dell’art. 20 della legge 11 febbraio 1971, n. 11, hanno diritto alla iscrizione nel catasto consorziale anche gli affittuari dei terreni ricadenti nel Comprensorio del Consorzio, che ne facciano richiesta quando, per obbligo derivante dal contratto, siano tenuti a pagare i contributi consortili. 
5. Ogni componente dell’assemblea ha diritto ad un voto qualunque sia il numero degli immobili di cui sia esclusivo proprietario. Analogamente, in caso di comunione il diritto di voto è esercitato una sola volta con riferimento alla medesima comunione. Ove non venga nominato un diverso rappresentante della comunione, il diritto di voto è esercitato dal comproprietario destinatario della richiesta di pagamento del contributo di bonifica in qualità di rappresentante della comunione. 
6. Per i minori e gli interdetti il diritto di voto è esercitato dai rispettivi rappresentanti legali; per i falliti ed i sottoposti all’amministrazione giudiziaria, dal curatore o dall’amministratore. 
7. Per le persone giuridiche, le società, gli enti, il diritto di voto è esercitato dal rappresentante legale, da un suo delegato.
8. Il consorziato può votare più di una volta solo nel caso in cui oltre che proprietario di uno o più immobili sia anche rappresentante di persone giuridiche o di altri soggetti collettivi o comproprietario in comunione.
9. Per l’esercizio del diritto di voto a mezzo dei rappresentanti indicati nei precedenti commi, i relativi titoli di legittimazione devono essere depositati presso la Segreteria del Consorzio, a cura degli interessati, entro i 7 giorni successivi all’ultimo giorno di pubblicazione dell’elenco provvisorio degli aventi diritto al voto, al fine di consentire al Consorzio di iscrivere il nominativo del rappresentante nell’elenco degli aventi diritto al voto.
10. A parte i casi di rappresentanza di cui ai commi precedenti, gli iscritti nell'elenco degli aventi diritto al voto possono farsi sostituire nell'assemblea da altro consorziato iscritto nell'elenco stesso, purché appartenente alla stessa sezione elettorale, mediante delega. 
11. In caso di malattia certificata, è altresì ammessa la delega ad un familiare, purché maggiorenne e convivente


ART. 9 – DELEGHE
1. A ciascun soggetto non può essere conferita più di una delega.
2. Non possono essere conferite deleghe ai componenti gli Organi di cui all'art. 7, nonché ai dipendenti del Consorzio.
3. Con delibera del Consiglio di Amministrazione sono stabilite le modalità di ammissione al voto e gli adempimenti a carico del Presidente del seggio per i casi di delega nonché per il caso di mancato deposito dei titoli di legittimazione dei rappresentanti di cui all’articolo 8.


ART. 10 – SISTEMA ELETTIVO
1. I componenti dell'Assemblea sono ripartiti in quattro sezioni elettorali nelle quali sono inseriti i consorziati in maniera progressiva rispetto al contributo versato, a partire dai contributi di importo inferiore da ascrivere alla prima sezione, fino ad arrivare a quelli di importo più elevato da ascrivere alla quarta, fermo restando che qualora al raggiungimento della percentuale di contribuenza prevista per la sezione vi siano più componenti tenuti al pagamento dello stesso contributo si applica l’ordine alfabetico dei contribuenti per l’allocazione degli stessi nella sezione o in quella successiva al fine di non superare la percentuale prevista per la sezione. Le sezioni risultano così composte:
Appartengono alla I^ sezione i consorziati iscritti a ruolo il cui contributo complessivo raggiunge il 20% della contribuenza totale del Consorzio;
Appartengono alla II^ sezione i consorziati iscritti a ruolo il cui contributo complessivo raggiunge un ulteriore 30% della contribuenza totale del Consorzio;
Appartengono alla III^ sezione i consorziati iscritti a ruolo il cui contributo complessivo raggiunge un ulteriore 25% della contribuenza totale del Consorzio;
Appartengono alla IV^ sezione i restanti consorziati;
2. Ciascun consorziato, anche se titolare esclusivo di più beni immobili, ha diritto ad un solo voto da esercitarsi nella sezione elettorale individuata ai sensi del comma precedente. Pertanto, qualora il consorziato sia titolare esclusivo di più beni immobili, si procede alla somma dei relativi contributi di bonifica al medesimo richiesti, ed il voto è esercitato nella sezione elettorale individuata sulla base della predetta somma. Restano pertanto esclusi da tale somma i contributi richiesti al medesimo consorziato per immobili di cui risulti cointestatario con altri soggetti.
3. La ripartizione dei seggi tra le sezioni è data dal rapporto tra la contribuenza di ogni sezione ed il quoziente elettorale del consorzio, determinato dal rapporto tra la contribuenza complessiva del consorzio ed il numero di componenti del Consiglio da eleggere; l’assegnazione dei seggi alle sezioni avviene sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti. 
4. Pertanto la prima sezione elegge 4 Consiglieri, la seconda 6 Consiglieri, la terza 5 Consiglieri e la quarta 5 Consiglieri.
5. I contributi consortili da considerare, ai fini della formazione delle sezioni, sono quelli messi in riscossione dal Consorzio alla data della deliberazione di approvazione dell’elenco provvisorio degli aventi diritto al voto. Essi risultano dall’ultimo ruolo ordinario emesso, cui sono sommati, se non ricompresi nel ruolo ordinario, i contributi irrigui richiesti dal Consorzio riferiti all’ultima stagione irrigua utile. Pertanto, qualora alla data della citata deliberazione non fossero stati ancora posti in riscossione i contributi irrigui riferiti alla stagione irrigua dell’esercizio finanziario in corso, sono sommati al ruolo ordinario i contributi irrigui riferiti alla stagione irrigua precedente. Sono esclusi eventuali contributi per il recupero di annate precedenti emessi a seguito di sgravio per passaggio di proprietà dell’immobile.

Il presidente Roberto Brolli

Torna su
RavennaToday è in caricamento