menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Panathlon club dedica un incontro ai 15 anni della pallanuoto a Faenza

Anche in questa stagione è Massimiliano “Max” Moretti ad allenare la prima squadra e gli Under 15 e a coordinare il lavoro degli altri tecnici

ATTENZIONE: Causa Coronavirus l'incontro è stato posticipato a data da definirsi

Nuovo incontro del Panathlon Club Faenza martedì 10 marzo (alle ore 20) al ristorante “Cavallino” di via Forlivese 185 dedicato a uno sport dell’acqua. Il titolo della serata è “15 anni di pallanuoto a Faenza”. Tre gli ospiti: Massimiliano Moretti (coordinatore tecnico allenatore), Mirco Mazzoli (atleta e psicologo dello sport) e Antonio Marcelli (presidente A.S.D. Centro Sub Nuoto Club 2000 Faenza).

La pallanuoto è uno sport molto competitivo, piuttosto complesso dal punto di vista motorio e cognitivo perché si svolge in un ambiente che non è quello naturale dell’uomo e richiede delle caratteristiche fisiche e psicologiche solide. A questo riguardo risultano fondamentali una buona dose di grinta e una predisposizione alla competitività. I duri contatti ed i colpi che si scambiano i giocatori sotto il pelo dell’acqua e la necessità di eccellere sia nella fase difensiva che in quella di attacco necessitano di una buona dose di resistenza, determinazione e predisposizione al sacrificio.

Di queste caratteristiche e tanto altro si parlerà nel corso della serata dedicata alla Pallanuoto Faenza che schiera a livello di FederNuoto la prima squadra nel Campionato di Promozione (detto anche di Serie D) con un organico di 25 elementi in gran parte provenienti dalla ex-Under 17; la squadra Under 15 con una rosa di circa 18 giocatori; la squadra Under 13 con 25 ragazzi vogliosi di farsi notare, senza dimenticare i bambini da 8 a 10 anni dell’Acquagoal allenati da Giulia Bonoli che partecipano ai “concentramenti” domenicali Propaganda Uisp.

Anche in questa stagione è Massimiliano “Max” Moretti ad allenare la prima squadra e gli Under 15 e a coordinare il lavoro degli altri tecnici, che sono Piero Calderoni e Michele Solaroli, tutti comunque “intercambiabili” in occasione delle gare ufficiali, poiché diverse di queste saranno concomitanti. I numeri dei pallanuotisti faentini, permettono poi a diversi giovani di partecipare, guidati da coach Piero Calderoni, sotto le insegne della società amica di Lugo a un campionato Uisp riservato agli Under 18.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento