In cammino alla scoperta della natura: i percorsi didattici per i più piccoli

Natura in movimento è un progetto di attività motoria e di educazione ambientale gratuiti per bambini dai 6 ai 10 anni

Muoversi nel verde, conoscerlo e apprezzarlo facendo attività motoria: è il progetto Natura in movimento nato dalla compartecipazione tra il Multicentro Ceas Ravenna del Comune di Ravenna e Trail Romagna che si propone di sensibilizzare i giovani a uno stile di vita attivo sostenibile e a contatto con la natura, trasmettendo la passione per il territorio e creando esperienze ed emozioni attraverso percorsi eco-didattici che coniughino lo sport e l’ambiente naturale. Si tratta di 20 laboratori gratuiti dedicati ai bambini dai 6 ai 10 anni, che si terranno a partire da martedì 23 giugno fino a venerdì 28 agosto, della durata di 3 ore ciascuno, dalle 9 alle 12, e si svolgeranno ai Giardini pubblici. Ogni laboratorio sarà aperto ad un massimo di 21 partecipanti suddivisi in 7 gruppi.

Il progetto

L’idea di partenza è la realizzazione di un’esperienza in grado di unire sport e natura, partendo dal presupposto che questi siano due elementi fondamentali per la crescita psico-fisica dei più giovani. L’attività motoria non solo apporta numerosissimi benefici psico-fisici, ma rende gli individui più consapevoli delle proprie capacità e più sensibili ai luoghi che ci circondano. Gli obiettivi specifici del progetto sono: fornire chiavi di lettura sistemiche dell’ambiente e stimolare la capacità di percepirlo come un’organizzazione complessa dove tutti gli elementi sono inevitabilmente legati tra loro; suscitare spirito d’osservazione e capacità di ricerca all’aperto; stimolare un comportamento responsabile e rispettoso nei confronti dell’ambiente; diffondere la conoscenza del patrimonio arboreo che ci circonda e in particolare quello presente all’interno della nostra città a partire dai Giardini Pubblici; favorire una sana attività fisica a contatto con la natura.

I laboratori prevedono tre sessioni: una prima fase ludico-motoria, una fase educatrice sociale per stimolare attraverso esercitazioni i dispositivi emotivi e relazionali, atti a sostenere il riconoscimento delle proprie risorse interiori, una terza fase eco green che prevede attività ludico-educative sul riconoscimento delle principali specie arboree e arbustive. Attraverso il gioco i partecipanti al laboratorio scopriranno come, anche in un parco cittadino, animali e piante siano strettamente interconnessi e tra loro interdipendenti e come tutte le piante siano tra loro collegate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il programma

Le giornate di laboratorio si svolgeranno nei giorni 23/26/30 di giugno, 3/7/10/14/17/21/24/28/31 di luglio e 4/7/11/14/18/21/25/28 di agosto. Per iscriversi ad uno o più laboratori occorre inviare una e-mail all’indirizzo: prenotazioni_ceasra21@comune.ra.it. In caso di raggiungimento del numero massimo di 21 bambini per ogni laboratorio sarà prevista una lista di attesa.
In caso di impossibilità a partecipare al laboratorio prenotato è richiesta la disdetta con almeno un giorno di anticipo inviando mail a prenotazioni_ceasra21@comune.ra.it
Saranno attivate tutte le misure precauzionali anticovid per garantire la sicurezza di tutti i partecipanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Michelle Hunziker si rilassa in Romagna nelle acque dell'Adriatico: "Sembra tornato quello di 30 anni fa"

  • Il bagno con gli amici si trasforma in tragedia: perde la vita un 28enne

  • A Marina Romea con l'auto sulla spiaggia: scende, raggiunge gli scogli e cade

  • Si lancia da un'auto in corsa sull'Adriatica: gravissima una donna

  • MotoGp, lutto per il team manager Ducati Davide Tardozzi: si è spenta la moglie Sandra

  • I suoi figli salvano una bimba dall'annegamento: "Mio padre morì in mare, sembra un segno del destino"

Torna su
RavennaToday è in caricamento