Attualità

In tanti al trebbo di salinari e pescatori per scoprire l'ecomuseo di Cervia

Durante la serata oltre ai racconti di marinai e salinari cervesi anche la musica e le vele colorate delle imbarcazioni storiche

Ha avuto un buon seguito l’iniziativa di mercoledì sera “Trebbo: Vi presentiamo l’Ecomuseo” organizzata dall’Ecomuseo del Sale e del Mare di Cervia. La manifestazione si inseriva in una serie di azioni promosse dal progetto europeo Arca Adriatica al quale il Comune di Cervia partecipa. Un progetto teso alla valorizzazione turistica del patrimonio culturale, materiale e immateriale, legato al mare. La serata aveva lo scopo di presentare, attraverso lo strumento del trebbo, vale a dire una semplice chiacchierata tra amici, tutte le realtà che compongono Cervia e far conoscere anche l’Ecomuseo: non uno spazio fisico delimitato da mura, ma un contenitore delle bellezze del territorio e della comunità che vi abita. Un Ecomuseo intende far conoscere l’ambiente naturale e culturale nel quale si vive, promuoverne la cura, la valorizzazione, la tutela per il futuro e la trasmissione ad altri.

Questo è quello che avvenuto nell’incontro svoltosi grazie alla partecipazione e ai racconti offerti dai salinari, dai pescatori, dai cozzari, dagli agricoltori e dai marinai. I partecipanti, accorsi numerosi richiamati dalla vista delle splendide vele colorate issate sulle imbarcazioni storiche antistanti la Torre San Michele e dai canti del gruppo I Trapozal, hanno potuto comprendere la ricchezza e l’unicità del territorio di Cervia, della sua storia e della sua cultura. La proiezione di un video sull’Ecomuseo e la simpatia de I trapozal hanno salutato un pubblico visibilmente soddisfatto.

IMG_20210721_204539-2IMG_20210721_213930-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In tanti al trebbo di salinari e pescatori per scoprire l'ecomuseo di Cervia

RavennaToday è in caricamento