Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità

La Console generale degli Stati Uniti in visita alla Tomba di Dante

Il sindaco le ha raccontato tra le altre cose delle celebrazioni che Ravenna sta promuovendo in occasione del settimo centenario della morte del Sommo Poeta

A Ravenna per una visita al porto organizzata da Autorità di Sistema Portuale, la Console Generale degli Stati Uniti, Ragini Gupta, ha avuto giovedì pomeriggio un incontro con il sindaco Michele de Pascale, che ha voluto personalmente accompagnarla alla tomba di Dante e al Museo Dante, per raccontarle tra le altre cose delle celebrazioni che Ravenna sta promuovendo in occasione del settimo centenario della morte del Sommo Poeta.

La Console è stata in visita anche al porto di Ravenna. Dopo aver visitato il Porto in navigazione lungo il Canale Candiano a bordo di una motovedetta della Capitaneria di Porto, accompagnata dal Capo Reparto Tecnico Amministrativo della Capitaneria di Porto C.V. Armando Ruffini, dal Vicesindaco Eugenio Fusignani e dal Presidente dell’Autorità Portuale Daniele Rossi, la Console Generale ha proseguito la propria mattinata in Autorità Portuale, dove le sono stati presentati i più importanti progetti di sviluppo del porto.

Nel corso del colloquio la Console Generale ha manifestato grande interesse per il Progetto “Ravenna Port Hub”, di imminente avvio, e per quello di rilancio della funzione crocieristica del porto di Ravenna, la cui gara è in corso. La Console Generale ha inoltre espresso la volontà di sviluppare tutte le sinergie possibili con aziende americane del settore, per cogliere le opportunità che in questo momento il porto di Ravenna può offrire nel segno di un rafforzamento dei rapporti di collaborazione che storicamente hanno sempre caratterizzato la comunità ravennate e gli Stati Uniti d’America.

IMG_5310-2

“Si è trattato di un incontro molto cordiale e stimolante – ha affermato Fusignani - che ha gettato basi per quello che l’Amministrazione si augura possa diventare un legame tra Ravenna e gli Stati Uniti. Le prospettive di sviluppo dell’Occidente non possono prescindere da un asse euroatlantico che garantisca anche un rapporto di comune e reciproca difesa, ad oggi tutelato dalla Nato, organizzazione sempre più essenziale anche in termini di rafforzamento della cyber security. In questo particolare momento storico guardiamo con interesse e speranza al nuovo Governo Usa e alla ripresa dei rapporti con l’Europa. Auspichiamo che nell’ambito dei rapporti tra Italia e Stati Uniti vi sia sempre più spazio per Ravenna, città tradizionalmente a vocazione atlantica e non solamente come luogo di turismo e di cultura, ma anche come città portuale, fulcro di potenziali investimenti, sulla scorta di quelli già in essere con Royal Carribean; vogliamo accreditare sempre più il porto di Ravenna come scalo internazionale nel quale le merci si devono imbarcare e sbarcare senza interferenze ideologiche”.

21-06-18 Fusignani e console USA-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Console generale degli Stati Uniti in visita alla Tomba di Dante

RavennaToday è in caricamento