Attualità

Musica, Mirko Casadei nelle scuole con il progetto "Ad chi sìt e fiòl?"

Grande entusiasmo a Ravenna alla scuola primaria Muratori che ha aderito al progetto “Ad chi sit e fiol?” che Mirko Casadei, in collaborazione con la Regione

Grande entusiasmo a Ravenna alla scuola primaria Muratori che ha aderito al progetto “Ad chi sit e fiol?” che Mirko Casadei, in collaborazione con la Regione, sta portando nelle scuole primarie dell’Emilia Romagna, Rimini Ravenna Modena e Reggio Emilia, con grande entusiasmo dei dirigenti scolastici, dei loro collaboratori e degli insegnanti che hanno dato grande sostegno a questa iniziativa. 

Il saggio finale si terrà a Ravenna giovedì 12 Dicembre dalle ore 11 nella palestra della scuola Muratori con l’Orchestra Casadei dal vivo, una coppia di bambini ballerini professionisti, con l’invito esteso a genitori e nonni.

Un progetto senza barriere sociali, che tutela l’importante patrimonio della musica popolare italiana e del ballo, che è molto piaciuto ai vertici della Regione Emilia Romagna. Il sottosegretario Gianmaria Manghi insieme al Presidente Stefano Bonaccini, lo hanno sposato con grande entusiasmo, concedendo il patrocinio e contribuendo ad espanderlo nella Regione.

 “Ad chi sit e fiol?” è il titolo del progetto che prende il nome dalla canzone di cui Mirko ha scritto testo e musica, colpito dall’immagine cruda di Alyan Kurdi; un’immagine simbolo della crisi umanitaria legata all’immigrazione, che ha colpito nel cuore Mirko Casadei, nonno già a 40 anni di una meravigliosa bambina, Noa.

 “Non so di chi sei figlio, ma sei mio fratello” – recita la canzone “son figlio della guerra, vengo da quella sponda, dove c’è odio e miseria e il pianto abbonda. Sono sbarcato in Italia perché mi han detto che qua, non ci sono padroni, qui si può sognar.” 

Il progetto “Ad chi sit e fiol?” si è articolato in diverse lezioni di storia della musica popolare, canto e ballo folcloristico. Mirko Casadei ha raccontato ai bambini la bellezza della musica popolare, insegnandogli con la chitarra, le canzoni della storia della dinastia Casadei. Gli strumenti a percussione sono i primi strumenti musicali a cui approcciano i bambini grazie alla simpatia del bravissimo musicista brasiliano Gil Da Silva. Poi sono intervenuti i maestri di musica Manuel Petti e Marco Lazzarini che fanno conoscere ai bambini gli strumenti della tradizione, fisarmonica, sax e clarinetto in do. Infine il maestro di ballo Paolo Semprini che ha insegnato ai bambini il ballo di coppia, nozione pedagogica molto importante per farli interagire coordinando i movimenti del corpo. 

"Ringrazio Mirko per questa iniziativa con le scuole- dice l'assessore regionale alla Scuola, Patrizio Bianchi-. Portare un messaggio di pace in questa epoca di divisioni è il dovere degli 'uomini di buona volontà' e la nostra musica è la colonna sonora di questo messaggio di pace"

 “Questo progetto è nato un po' per caso nel 2017” – racconta Mirko Casadei – “Katia, una maestra della scuola primaria di Sant’Angelo di Gatteo (FC), dopo aver sentito la canzone, mi ha cercato e mi ha proposto di cantarla nella sua scuola, la Marino Moretti di Sant’Angelo, un paesino dell’entroterra cesenate, paese che ha dato i natali a mio padre Raoul, re del Liscio e al mio prozio Secondo, fondatore dell’Orchestra Casadei. Il saggio finale lo abbiamo fatto in strada, nella rotonda dedicata a Romagna Mia, lungo la Rigossa, vicino al casello autostradale Valle del Rubicone. Abbiamo bloccato il traffico! Ma è stato molto emozionante”.

Da lì il progetto si è esteso a macchia d’olio, alla scuola primaria Saffi di Cesena, poi Longiano, Santa Maria Nuova di Bertinoro, Villamarina di Cesenatico, fino ad arrivare a Bologna, dove Mirko Casadei è stato invitato dal jazzista Paolo Fresu, che ha integrato questo progetto ad un suo progetto alla scuola primaria S. Ferrari e alla scuola primaria Cesare, entrambe a Bologna. 

Oltre Ravenna partecipano a Rimini 300 bambini di 3 plessi scolastici, a Modena oltre 250 bambini della Scuola Primaria Saliceto Panaro e a Reggio Emilia tutte le classi della scuola primaria Vincenzo Ferrari nella prima periferia della città di Reggio Emilia. 

Il progetto “Ad chi sit e fiol?”di Mirko Casadei ha destato l’interesse dello psicologo pedagogista emiliano Cristian Fabbi, direttore di Progettiinfanzia, Senior Fellow di UNESCO per le politiche della prima infanzia, e Consulente di UNICEF Albania per le Città Amiche dei Bambini (Child-Friendly Cities) che sta lavorando per portarlo oltre confine, partendo dall’Albania, dove sono in corso diverse esperienze a favore dei bambini a cura di Unicef.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musica, Mirko Casadei nelle scuole con il progetto "Ad chi sìt e fiòl?"

RavennaToday è in caricamento