Venerdì, 25 Giugno 2021
Attualità

Non si ferma la solidarietà dei ravennati: donate due nuove strumentazioni all'ospedale

Si tratta di due pulsossimetri notturni per il reparto di Otorinolaringoiatria che serviranno per lo studio e la terapia delle apnee ostruttive in età pediatrica

Nella mattinata di venerdì si è tenuta la cerimonia di consegna di due pulsossimetri notturni donati dal Lions Club Padusa destinati all'ambulatorio di Otorinolaringoiatria per lo studio e le terapia delle apnee ostruttive del sonno in età pediatrica e di alcuni degli arredi destinati ai nuovi ambulatori del reparto, diretto dal dottor Andrea De Vito, donati dalla fondazione Alice, in collaborazione con la BCC Forlivese-Imolese e Ravennate.

Gli  ambulatori, che da tre sono diventati cinque e presto saranno inaugurati, consentiranno di aumentare l'offerta per l'utenza, sia per quanto riguarda l'accesso ambulatoriale ordinario e in urgenza, sia per la attivazione di percorsi dedicati a specifiche patologie ORL. L'avvio delle attività dell'ambulatorio per lo studio e la terapia delle apnee ostruttive del sonno (OSAS), in età adulta e pediatrica, quest'ultimo condiviso con la unità operativa di Pediatria, ha coinciso tra l'altro con l'inserimento della unità operativa di Ravenna nel gruppo di studio del prestigioso Boston Children's Hospital, diretto dal Prof Umakanth.

Sono inoltre stati allestiti l'Ambulatorio per la diagnosi e terapia della Sordità, comprese le protesi impiantabili e gli impianti cocleari nell'adulto; l' Ambulatorio di Degluttologia; l' Ambulatorio di Vestibologia e riabilitazione vestibolare; l' Ambulatorio per il Follow-up del paziente Oncologico, in collaborazione con le UO di  Oncologia e  Radioterapia; l' Ambulatorio per le procedure chirurgiche ambulatoriali minori (biopsie urgenti, turbinoplastica, palatoplastica), compresa la applicazione delle radiofrequenze; l'Ambulatorio di Foniatria e Logopedia e l' Ambulatoiro Rinologico per la terapia medica avanzata della poliposi nasale. Tutte queste attività, alcune delle quali già attive presso l'ORL di Ravenna, trovano una migliore collocazione e organizzazione nel nuovo assetto, reso possibile anche grazie alle donazioni.

"E' con grande soddisfazione che  ricevo oggi queste donazioni - afferma il dottor De Vito - e voglio esprimere gratidudine nei confronti dei donatori, che con il loro sostegno confermano la generosità e solidarietà  che la città di Ravenna sta manifestando con diverse iniziative nei riguardi della UO che dirigo da Febbraio 2020".

Un ringraziamento anche da parte della direzione medica ospedaliera, in capo alla dottoressa Francesca Bravi, che afferma: "Le donazioni di oggi consolidano storici rapporti di collaborazione a sostegno della sanità locale, che denotano un contesto generoso e al contempo un forte attaccamento della società civile all'ospedale della nostra città, che non può che renderci orgogliosi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si ferma la solidarietà dei ravennati: donate due nuove strumentazioni all'ospedale

RavennaToday è in caricamento