Smart city, internet 'ultraveloce' arriva a San Pietro in Trento

L'intervento risolve i problemi di connessione della località, che ne era sprovvista, con le inevitabili ripercussioni sulle circa 300 linee presenti

Lunedì 18 febbraio alle 20.45, nell’ex edificio scolastico in via Taverna 79 a San Pietro in Trento, Massimo Cameliani, assessore con delega a Ravenna digitale, incontrerà i cittadini della località insieme a Federica Moschini, presidente del consiglio territoriale di Roncalceci e a un rappresentante di Telecom Italia per informare sull’intervento della banda larga già attiva da qualche settimana. La linea ultra veloce è quindi arrivata anche a San Pietro in Trento, risolvendo i problemi di connessione della località, che ne era sprovvista, con le inevitabili ripercussioni sulle circa 300 linee presenti.

“Sono molto contento e soddisfatto – ha affermato Cameliani – di aver raggiunto l’intento di portare la banda larga anche a San Pietro in Trento, in un territorio dove, negli ultimi periodi, l’esigenza era diventata maggiore anche per la presenza di nuove attività, ma la linea veloce è indispensabile anche per i servizi culturali, le piccole e medie imprese, le famiglie. Diventa così più vicino un obiettivo fondamentale per la nostra amministrazione comunale: quello di estendere a tutto il territorio la copertura della banda larga, peraltro previsto dall’Agenda digitale europea entro il 2020. Nel caso di Ravenna si tratta di un impegno notevole, considerata l’estensione del comune e la presenza di tanti piccoli centri disseminati nell’ampio forese, ma che va assolto per incentivare lo sviluppo economico del territorio nel suo complesso”.

E’ stato possibile pervenire all’attivazione anche grazie all’ ”Accordo di programma per lo sviluppo della banda larga nella regione Emilia-Romagna” firmato a febbraio 2013 tra Regione, Ministero dello Sviluppo Economico, Comune di Ravenna, Infratel Italia, con il bando A (detto anche "MISE A") che ha consentito la realizzazione della tratta in fibra ottica San Pancrazio - San Pietro in Trento nel 2015. Successivamente la tratta è stata messa a disposizione degli operatori di telecomunicazioni per l’erogazione dei servizi di connettività sul territorio. Tim, in accordo con l’Amministrazione comunale, ha adeguato a fine 2018 la centrale con gli apparati, rendendo quindi possibile il collegamento veloce in tutta l’area di San Pietro in Trento.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Precipita per oltre cento metri dal sentiero di guerra del Pasubio: muore medico in pensione

  • Violento schianto tra due auto: gravissime madre e figlia

  • Spaventoso incidente stradale, coinvolte quattro auto: una donna in condizioni gravissime

  • Schianto in A14 tra una moto e un'auto: in gravi condizioni un ravennate

  • "Spoilerato" il Giro d'Italia 2020: c'è anche Cervia, annunci già sui siti degli hotel

  • Prima rovina un'auto durante una manovra, poi investe il proprietario e scappa: il pirata è un nonnino di 86 anni

Torna su
RavennaToday è in caricamento