Una conferenza online su come gestire un giardino senza veleni

Tutti i cittadini, i professionisti del verde e chiunque sia interessato a un giardino senza veleni è invitato a partecipare e potrà commentare la diretta per porre le proprie domande

Martedì 23 giugno alle 17 in diretta Facebook nella pagina Conapi - Consorzio nazionale apicoltori ci sarà una conferenza online dal titolo “Salviamo le api in un giardino senza veleni”. Per l’occasione interverrà il ricercatore entomologo Roberto Ferrari, del Centro agricoltura ambiente “Giorgio Nicoli” di Crevalcore, mentre l’assessore all’Ambiente del Comune di Lugo Maria Pia Galletti introdurrà l’evento. Ferrari spiegherà come gestire i giardini, gli orti e favorire le api e altri insetti utili evitando inutili e dannosi trattamenti insetticidi, per esempio contro le zanzare, salvaguardando la nostra salute.

“Parliamo spesso di tutela ambientale, ma altrettanto spesso ci dimentichiamo cosa possiamo fare noi per migliorarlo - ha dichiarato Paola Pula, sindaco referente per l’Ambiente dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna - Ecco dunque un’occasione che può stimolarci a compiere piccoli gesti utili a tutelare l’ambiente che ci circonda, partendo proprio dagli insetti, animali fondamentali per la catena alimentare e spesso poco conosciuti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti i cittadini, i professionisti del verde e chiunque sia interessato a un giardino senza veleni è invitato a partecipare e potrà commentare la diretta per porre le proprie domande. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto regionale “Verde ornamentale e tutela delle api”, realizzato da Conapi in collaborazione con Mielizia e il Centro agricoltura ambiente “Giorgio Nicoli”, con il supporto del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali. Il Ceas della Bassa Romagna ha aderito al progetto, insieme a oltre 90 Comuni da tutta l’Emilia Romagna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto all'incrocio all'alba: automobilista in gravi condizioni

  • Coronavirus, muore una donna residente nel ravennate

  • Cade con la bici tra le rocce della palizzata: è in gravi condizioni

  • La giovane coppia dà nuova vita al luna park: "Ravviveremo Lido di Classe, mai perdere la speranza"

  • Fermati dopo la spaccata al bar investono un Carabiniere: ricercati per tentato omicidio

  • Dà fuoco al campo della cooperativa e distrugge 20 ettari: ex dipendente arrestato

Torna su
RavennaToday è in caricamento