I vantaggi della dieta Mediterranea, un'alimentazione sana ed equilibrata

La dieta mediterranea è riconosciuta come un regime alimentare equilibrato, ossia completo di tutti i nutrienti

Per gli italiani la dieta mediterranea è qualcosa di sacro. Nata nel secondo dopoguerra per venire incontro all'urgente difficoltà economica, questo modello di alimentazione si è diffuso soprattutto sui paesi affacciati sul Mar Mediterraneo, dunque l'Italia, ma anche Francia, Spagna e Grecia. Dal 2010 la dieta mediterranea è entrata a far parte della Lista dei patrimoni culturali immateriali dell'Umanità stilata dall'Unesco.

Ma sappiamo con certezza come si caratterizza la dieta mediterranea? Su cosa si regge questo modello alimentare?

Il regime alimentare mediterraneo

La dieta mediterranea privilegia cereali, frutta, verdura, semi, olio di oliva (grasso insaturo), rispetto a un più raro uso di carni rosse e grassi animali (grassi saturi) tipico dei Paesi settentrionali. Presenta anche un consumo moderato di pesce, carne bianca (pollame), legumi, uova, latticini, vino rosso, dolci.

Abbondano nell'alimentazione mediterranea cibi di origine vegetale (frutta, verdura, cereali, soprattutto integrali, patate, fagioli e altri legumi, noci, semi), freschi, al naturale, di stagione, di origine locale.
La frutta fresca viene consigliata come dessert giornaliero, mentre dolci contenenti zuccheri raffinati o miele poche volte la settimana. L'olio d'oliva come principale fonte di grassi è vivamente caldeggiato.

Moderato il consumo dei latticini (principalmente formaggi e yogurt); pesce e pollame consumato in quantità abbastanza bassa; da zero a quattro uova la settimana; carni rosse in minime quantità e vino consumato in quantità modesta-moderata, generalmente durante il pasto.

Le porzioni della dieta mediterranea

Analizzando l'alimentazione a livello scientifico, scopriamo che la dieta mediterranea è così composta:

55–60% di Glucidi, di cui l’80% complessi (pane integrale, pasta, riso, mais) e il 20 % di zuccheri semplici;
10–15% di Proteine;
25–30 % di Grassi (olio di oliva); frutta e verdura occupano un posto di rilievo per le vitamine, i minerali, gli antiossidanti e le fibre che forniscono.

Un'alimentazione completa ed equilibrata

La dieta mediterranea è riconosciuta come un regime alimentare equilibrato, ossia completo di tutti i nutrienti che sono disposti in quantità ottimali che rispettano la piramide alimentare attualmente consigliata dall'OMS.

Proprio per questo, la dieta mediterranea è riconosciuta dall'Unesco come Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità poiché è una dieta stagionale, ossia segue i prodotti della stagionalità delle colture (tutti gli alimenti vengono consumati nei loro rispettivi tempi di raccolta), fa largo consumo di frutta e verdura soddisfacendo le cinque porzioni giornaliere previste da una dieta equilibrata, impiega grassi nobili come l'olio d'oliva, fa ampio consumo di semi e legumi, e aggiunge piccole e moderate dosi di carne, soprattutto bianca, e di latticini, che sono fonti naturali di vitamina B12, di solito carente in altri regimi alimentari, primi tra tutte le diete vegane che devono fare ricorso a integrazioni sintetiche si B12.

Esperti nutrizionisti a Ravenna

Prima però di imbarcarsi in una dieta mediterranea improvvisata, bisogna capire se questo tipo di alimentazione riesce a soddisfare il proprio organismo. Ed è quindi buona norma rivolgersi a un nutrizionista.

Dott.ssa Barbara Vichi

Dott.ssa Francesca Giardini

Dott.ssa Stefania Zamuner

Studio Nutrizionista Pavanato

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Precipita per oltre cento metri dal sentiero di guerra del Pasubio: muore medico in pensione

  • Violento schianto tra due auto: gravissime madre e figlia

  • Spaventoso incidente stradale, coinvolte quattro auto: una donna in condizioni gravissime

  • Schianto in A14 tra una moto e un'auto: in gravi condizioni un ravennate

  • "Spoilerato" il Giro d'Italia 2020: c'è anche Cervia, annunci già sui siti degli hotel

  • Prima rovina un'auto durante una manovra, poi investe il proprietario e scappa: il pirata è un nonnino di 86 anni

Torna su
RavennaToday è in caricamento