Le tisane di bellezza: un viaggio tra segreti e benefici

Dalla tisana detox a quella anticellulite, ecco le ricette e i vantaggi di questi rimedi naturali

Rappresentano un ottimo rimedio naturale, ma anche un momento piacevole e rilassante per noi stessi: sono le tisane, che costituiscono un valido aiuto per l’organismo grazie alle proprietà benefiche e depurative delle piante. Inoltre sono composte da acqua e quindi risultano molto utili per reidratarsi, e non contengono caffeina: possono essere bevute a qualsiasi ora, anche prima di andare a dormire per conciliare un buon sonno.

Le tisane sono quindi un'ottima abitudine di benessere che, grazie all'utilizzo di erbe e piante specifiche, può diventare anche molto utile per supportare diete, attività fisica e trattamenti: l'importante è assumerle con costanza (per circa tre mesi), scegliere gli ingredienti con le proprietà necessarie ai nostri scopi e assumerle senza zucchero, dolcificandole se necessario con miele o zucchero di canna grezzo.

Come preparare una tisana

Una tisana (o infuso) si prepara facendo bollire dell'acqua, poi aggiungendo un cucchiaio di miscela per ogni tazza e lasciando in ammollo dai 5 (per tisane principalmente aromatiche) ai 20 minuti (per tisane principalmente terapeutiche) in un contenitore chiuso con coperchio. 
Una volta preparata, la tisana dev'essere consumata entro 24/48 ore e conservata in frigo.

Le ricette delle tisane di bellezza

Tisana anticellulite e snellente - per preparare questa tisana utilizza una miscela a base di fucus, ribes, spirea, vite rossa, finocchio, frangula e menta; il fucus, infatti, contribuisce ad attivare il metabolismo, mentre la vite rossa stimola il micro-circolo, aiutando il drenaggio dei liquidi in eccesso e lo smaltimento dei grassi.

Tisana detox - a base di tarassaco, bardana, cicoria, calendula, rosmarino ed anice stellato, la tisana detox aiuta ad eliminare tossine e impurità, e permette di recuperare energie e luminosità.

Tisana contro le gambe gonfie - la miscela a base di centella, mirtillo e sorbo è l'ideale per sgonfiare e alleggerire le gambe stanche, perché agisce a livello linfatico e venoso, ed è specifica per la circolazione degli arti inferiori.

Tisana drenante - per preparare una tisana drenante puoi utilizzare una miscela di equiseto, betulla , fico d'india, uva orsina, ortica e finocchio; ideale per eliminare liquidi in eccesso, sgonfiare la pancia e attenuare borse e occhiaie, questa miscela aiuta anche a drenare i liquidi a livello cellulare e a sentirsi più leggeri.

Tisana depurativa - assumere una tisana con enotera, borraggine e bardana è la scelta giusta per restituire luce alla pelle, depurare il fegato, eliminare le impurità, e, grazie alla forte presenza di vitamina E, migliorare l'elasticità della pelle e prevenire le rughe. Inoltre, puoi aggiungere un po' di camomilla e fare degli impacchi sugli occhi per eliminare borse e occhiaie.

Tisana contro la pancia gonfia - per ottenere una pancia piatta e allontanare il gonfiore puoi provare una miscela di malva, angelica, semi di finocchio, melissa e achillea, dalla funzione antinfiammatoria e capace di aiutare la digestione, prevenire la formazione di gas addominali e contrastare le coliti da stress.

Tisana rilassante - ideale da assumere prima di andare a dormire, la tisana rilassante è una miscela di passiflora, melissa, tiglio, fiori d'arancio e petali di papavero, in grado di rilassare la muscolatura anche a livello addominale, riequilibrare i cicli di sonno e veglia e dare continuità al sonno.

Consigli e raccomandazioni

Piuttosto che ricorrere ai preparati per infusi disponibili nei supermercati, indubbiamente gustosi ma dallo scarso potere terapeutico, il modo migliore per assumere tisane dotate di maggiori effetti benefici è acquistare erbe, fiori e miscele in erboristeria. In questo modo potrai ricevere consigli personalizzati da un professionista, richiedere indicazioni dettagliate sulle quantità di acqua ed erbe da utilizzare nella tisana, sulle modalità e i tempi di preparazione, sulle dosi di assunzione e sui possibili effetti collaterali.
È inoltre importante informare l'erborista a proposito dei risultati che si desiderano raggiungere attraverso l'assunzione della tisana, come anche sul proprio stato di salute, incluse eventuali allergie o medicinali che si stanno assumendo.
Infine, quando si acquistano erbe e miscele in erboristeria, è sempre bene accertarsi della serietà dell'operatore e della qualità dei prodotti, facendo attenzione che non siano troppo vecchi o contaminati da pesticidi e metalli pesanti.

Rischi e controindicazioni

Se è vero che la maggior parte delle tisane sono sicure per il consumo regolare, è anche vero che alcune erbe hanno effetti tossici o allergenici. Tra queste, le più note sono:

  • Consolida maggiore - che contiene alcaloidi che possono causare danni permanenti al fegato in caso di uso costante e continuato;
  • Lobelia - che contiene alcaloidi dall'efficacia simile alla nicotina;
  • Digitalis - considerata fortemente velenosa a causa dell’elevato contenuto di glucosidi, concentrati principalmente nelle foglie.

Inoltre, è bene sapere che diverse erbe medicinali sono assolutamente da evitare in caso di gravidanza, avendo proprietà abortive: di conseguenza, se consumate da una donna incinta, potrebbero causare un aborto spontaneo. Le più comuni sono: la noce moscata, il macis, la papaya, il melone amaro, la verbena, lo zafferano e l'olmo. Esistono poi delle erbe controverse o di dubbio effetto, cui bisogna comunque fare attenzione, come l'artemisia, la ruta, la mentuccia, la carota selvatica, il blu cohosh (Caulophyllum thalictroides), il tanaceto e il ginepro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due amici si scontrano mentre vanno in bici lungo il fiume: uno è gravissimo

  • Esce in pigiama nel cuore della notte e si perde nei campi: la Polizia lo ritrova nel fango in ipotermia

  • Il 'Raduno naturista' alla Bassona raddoppia con due eventi: "Nudi in mascherina rispettando le distanze"

  • Perde le gambe nell'incidente e reagisce aprendo una pizzeria 'su due ruote': "Mai mollare"

  • 19enne faentino uccide il patrigno con un piatto di pasta avvelenato: grave la madre

  • Il Covid strappa alla vita lo storico gioielliere Paolo Rondelli: "Una vita spesa per la sua città"

Torna su
RavennaToday è in caricamento