I trucchi per rimuovere lo smalto gel e il semipermanente a casa senza rischi per le unghie

Non si tratta di un'impresa, c'è solo bisogno di alcuni strumenti e di qualche piccolo consiglio. Ecco cosa occorre sapere

Tanto lo smalto gel quanto il semipermanente hanno la capacità di dar vita a manicure colorate, eleganti e sempre glam, ma entrambi risultano complicati da eliminare, soprattutto se non si ha la possibilità di farsi aiutare da mani esperte, come quelle delle estetiste e delle onicotecniche. Ma niente paura: seguendo attentamente tutti i passi necessari, è possibile rimuovere anche a casa lo smalto semipermanente e il gel, senza rischi per le unghie: ecco come fare.

Come rimuovere lo smalto semipermanente e lo smalto gel a casa

Per eliminare lo smalto semipermanente e lo smalto gel a casa avrai bisogno di alcuni strumenti e di qualche piccolo trucco. Prima di tutto, ti serviranno: 

  • un buffer, 
  • del solvente per unghie o acetone,
  • carta stagnola,
  • bastoncini in legno d'arancio,
  • dischetti struccanti.

Inizia passando il buffer delicatamente sulla superficie dell'unghia così da togliere lo strato "lucido" e permettere all'acetone di penetrare nello smalto; a questo punto, prendi un dischetto struccante, taglialo a metà e imbevilo nel solvente, poi appoggialo sull'unghia e fissalo alle dita utilizzando della carta stagnola.

Ripeti lo stesso procedimento per tutte le dita e lascia in posa l'impacco per almeno 20 minuti; per rendere più semplice questo passaggio, prova a partire dalla mano con cui sei meno pratica, così che sarà poi più facile lavorare sull'altra mano. Passato il tempo di posa, rimuovi uno alla volta sia la carta stagnola che i dischetti: sulle unghie l'acetone avrà ammorbidito lo smalto, che potrai facilmente eliminare utilizzando la parte obliqua del bastoncino d'arancio, partendo da un angolo dell'unghia per poi proseguire verso l'alto. Per concludere, ripassa il buffer sulla superficie dell'unghia, per levigarla e renderla completamente uniforme e lucida, e applica un olio rinforzante.

Trucchi e consigli 

Ricorda che il buffer deve essere sempre passato delicatamente, evitando sfregamenti eccessivamente energici che possono rovinare la superficie dell'unghia, rendendola debole e incline allo sfaldamento. 
Opta per una lima non troppo dura e procedi con movimenti delicati e dolci, per non limare eccessivamente la superficie dell'unghia. Questo, infatti, è un errore comune, dovuto anche dalla polvere in eccesso che si forma sull'unghia: per questo motivo ti consiglio di rimuovere l'eccesso di polvere con un pennello o una spazzolina, così da lavorare sempre sull'unghia pulita. 
Inoltre, è fondamentale prendersi cura dell'unghia dopo la rimozione dello smalto: applica sempre uno smalto nutriente e/o indurente, che andrà a rinforzare la base dell'unghia prevenendone lo sfaldamento, poi utilizza una crema o un olio per cuticole tutto intorno all'unghia per nutrire e idratare a fondo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore all'improvviso a 38 anni incinta all'ottavo mese: "Una tragedia, era felicissima per il bimbo in arrivo"

  • "Una condotta spietata": il caso del veterinario tra cani soppressi senza anestesia o necessità e falsi vaccini

  • Camion perde il carico, le lamiere travolgono una coppia in auto: muore una donna

  • Sta per suicidarsi dal ponte, ma in quel momento transitano i Carabinieri: il loro intervento gli salva la vita

  • Più di 1350 clienti in difesa del loro veterinario: nasce il gruppo 'Io sto con Mauro Guerra'

  • L'impresa premia i 134 dipendenti con mille euro a testa e riceve la visita di Bonaccini

Torna su
RavennaToday è in caricamento