Tutti i consigli per un frigorifero pulito e igienizzato

Una pulizia periodica del frigo è necessaria per limitare la proliferazione dei germi e la diffusione di cattivi odori. Ecco tutti gli accorgimenti da seguire

Fra gli elettrodomestici della nostra cucina il frigorifero è sicuramente uno dei più importanti e anche il più utilizzato. Nel frigo infatti conserviamo gran parte del cibo che usiamo per noi e per la nostra famiglia. 

E dunque è da qui che passa anche la nostra salute. Per non correre rischi è necessario programmare una pulizia periodica del frigo al fine di limitare la proliferazione dei germi e la diffusione di cattivi odori scaturiti da cibi andati a male. La pulizia andrebbe fatta almeno una volta al mese.

Anche se sembra un lavoro impegnativo, basta organizzarsi, usare i prodotti giusti e in poco tempo si ottiene un risultato impeccabile. Ecco alcuni trucchi per avere un frigo pulito e profumato.

Prima di pulire il frigorifero

La prima cosa da fare è svuotare il frigo, buttando tutto ciò che non è più buono, avanzi di cibo, prodotti ammuffiti, vasetti aperti o scaduti.

Questa operazione è importante non solo per liberarlo e agevolare la pulizia, ma soprattutto per renderci conto di quello che realmente consumiamo e quello no. Questa consapevolezza ci aiuterà a fare una spesa più responsabile eliminando gli sprechi.

Se tra i prodotti in frigo ci sono alcuni ancora utilizzabili, allora è il momento di mettere in pratica le nostre abilità culinarie realizzando snack, street food o fingerfood da offrire alla famiglia. Se non avete idee, potete sempre ricorrere a libri di cucina adatti ad ogni occasione.

Una volta liberato il frigo dagli avanzi, dobbiamo rimuovere i singoli ripiani, le cassette e tutto ciò che può essere smontato. Ora non resta che scollegare la presa elettrica e iniziare la pulizia.

Come pulire il frigorifero

Per una pulizia approfondita del frigo, griglie, ripiani e contenitori possono essere lavati a mano o se in lavastoviglie. Per il resto dobbiamo munirci di spugnette, acqua e detergenti. Vediamo i vari prodotti per pulire il frigo.

Detersivo piatti

Uno dei metodi più utilizzati è il detersivo per i piatti. La formula sgrassante permette di rimuovere lo sporco e i residui senza danneggiare le superfici. La scelta è ampia, ci sono quelli profumati, ai carboni, green, spetta solo a voi scegliere il vostro preferito. Per un risultato ottimale oltre a diluire il prodotto all’interno dell’acqua, dobbiamo passare la spugna su tutte le superfici e le guarnizioni, fatto questo non ci resta che sciacquare e asciugare.

Aceto

L’aceto è il prodotto naturale più usato per la pulizia del forno, dei condizionatori e delle superfici, Grazie alla sua azione sgrassante e germicida elimina il grasso e i batteri. Per utilizzarlo al meglio dobbiamo diluirlo all’interno di una bacinella con acqua tiepida e passarlo all’interno del frigorifero con un panno. Per le macchie particolarmente insistenti, meglio usare l’aceto puro. Una volta pulito dovete passare un panno per rimuovere ogni residuo e asciugarlo accuratamente.

Bicarbonato

Il bicarbonato come l’aceto è molto usato quando si sceglie di pulire superfici o elettrodomestici rinunciando ai prodotti chimici e prediligendo quelli green. L’alleato del bicarbonato è l’acqua in cui viene disciolto per ottenere un prodotto facile da utilizzare. Per la pulizia ordinaria basta una soluzione più liquida, per facilitarne l’uso possiamo metterlo all’interno di una bottiglietta e spray e spruzzarlo su tutte le superfici. Se invece lo sporco è resistente e ci sono principi di muffa allora la quantità di bicarbonato deve essere maggiore rispetto all’acqua. Applicato il prodotto, i residui possono essere rimossi con una spugna.

Sale

Anche se meno usato, il sale è ottimo per pulire il frigo, basta farlo sciogliere all’interno dell’acqua e spruzzarlo sulle superfici sporche. Per avere un lavoro perfetto, non dobbiamo dedicarci solo alla parte interna, ma anche a quella esterna. Maniglia e superfici a contatto con la cucina possono assorbire grassi e sono pieni di germi.

Sapone di marsiglia

Il sapone di marsiglia è da sempre uno dei prodotti più usati per la pulizia di superfici e di componenti della cucina. Liquido o solido, il risultato è sempre eccellente. Se preferite la saponette, allora potete ridurla in scaglie e farla sciogliere all’interno dell’acqua calda. Una volta spruzzato sulle superfici e rimossi i residui avremo un frigo disinfettato e profumato.

Come eliminare i cattivi odori

Una volta pulito tutto potete rimettere all’interno il cibo sistemato ordinatamente in contenitori e ciotole. Per prevenire la formazione dei cattivi odori ci sono diversi rimedi. Il più diffuso è quello di sistemare qualche fetta di limone all’interno del frigorifero. Meno conosciuto ma ugualmente efficace è quello di posizionare una patata sbucciata tra un ripiano e l’altro. Entrambe le soluzioni devono essere sostituite con nuovi prodotti una volta alla settimana.

Come pulire il congelatore

Quando decidiamo di pulire il frigorifero, possiamo approfittarne e dedicarci anche al congelatore.

Staccata la spina dobbiamo rimuovere tutti gli alimenti. Per evitare che si scongelino è bene munirsi di borse termiche o se si ha a disposizione un altro congelatore, posizionarli momentaneamente al suo interno.

Messo al sicuro il cibo, dobbiamo rimuovere il ghiaccio dalle pareti. Se abbiamo tempo a disposizione possiamo lasciare lo sportello socchiuso e aspettare che si sciolga lentamente. Se non abbiamo molto tempo possiamo posizionare delle ciotole con acqua calda al suo interno, o farci aiutare dal calore di un phon. Le temperature alte dell’asciugacapelli e il vapore dell’acqua scioglieranno il ghiaccio.

Per evitare che l’acqua invada la nostra cucina dobbiamo munirci di bacinella, spugna e stacci e raccogliere l’eccesso man mano che si forma.

Liberate le pareti dal ghiaccio, possiamo occuparci della pulizia e dell’igienizzazione ricorrendo a detergenti o soluzioni naturali come aceto, bicarbonato e sale. Scelto il metodo che preferiamo, non dobbiamo fare altro che spruzzarlo sulle pareti e rimuovere l’eccesso con una spugna.

Quando il freezer sarà pulito possiamo rimettere il cibo al suo interno e ammirare il risultato.

Potrebbe interessarti

  • Qualche consiglio per risparmiare sulla bolletta elettrica in estate

  • Ridurre gli sprechi in cucina è possibile con il frigorifero intelligente

I più letti della settimana

  • I segreti del bicarbonato di sodio: un toccasana per la nostra casa

  • I segreti per scegliere il materasso ideale

  • Qualche consiglio per risparmiare sulla bolletta elettrica in estate

  • Ridurre gli sprechi in cucina è possibile con il frigorifero intelligente

Torna su
RavennaToday è in caricamento