11 giovani studenti ravennati in partenza per fare "scuola nel mondo"

In tutt’Italia a essere selezionati sono stati in circa 2.300 gli studenti italiani (su quasi 7000 domande), che a partire da fine giugno prenderanno il volo verso tutti i continenti

Da Ravenna al mondo: anche nella provincia di Ravenna si conferma il desiderio delle famiglie italiane di arricchire la formazione dei propri figli con un’esperienza internazionale. Alla presenza delle autorità del Comune di Ravenna e di Russi, nei giorni scorsi ha avuto luogo, presso la Sala Consiliare del Comune di Ravenna, la Cerimonia di Premiazione degli 11 studenti della Provincia di Ravenna che sono risultati vincitori del concorso Intercultura.

In tutt’Italia a essere selezionati sono stati in circa 2.300 gli studenti italiani (su quasi 7000 domande), che a partire da fine giugno prenderanno il volo verso tutti i continenti. Circa i tre quarti lo faranno grazie alle centinaia di borse di studio, totali o parziali, che Intercultura è riuscita a mettere a loro disposizione grazie al proprio fondo interno o grazie a uno delle tantissime aziende ed enti sponsor che sostengono il programma.

Tra questi, 11 sono gli studenti selezionati dai volontari di Intercultura del Centro locale di Ravenna: Silvia B. di Fusignano, studentessa presso il Liceo Ricci Curbastro di Lugo, che partirà per un programma trimestrale in Francia grazie a una borsa di studio Inps; Francesca C. di Villanova di Ravenna, studentessa presso l’ITIS Nullo Baldini, che partirà per un programma annuale in Russia grazie a una borsa di studio Intercultura; Francesca C. di Ravenna, studentessa presso il Liceo musicale di Forlì, che potrà partire per un programma annuale nei Paesi Bassi grazie a una borsa di studio Hera; Camilla M. di Ravenna, studentessa presso l’ITS Morigia, che potrà partire per un programma annuale in Danimarca grazie a una borsa di studio Inps; Blanca F. di Ravenna, studentessa presso il Liceo classico Dante Alighieri, partirà per un programma annuale negli Stati Uniti; Lucia M. di Lugo, studentessa presso il Liceo Ricci Curbastro di Lugo, partirà per un programma trimestrale in Svizzera grazie a una borsa di studio Intercultura; Greta S. di Ravenna, studentessa presso il Liceo Scientifico A.Oriani, partirà per un programma bimestrale in Australia grazie a una borsa di studio Intercultura; Filippo T. di Ravenna, studente presso il Liceo scientifico A.Oriani, partirà per un programma Estivo nel Regno Unito; Sveva V. di Russi, studentessa presso il Liceo Torricelli-Ballardini di Faenza, partirà per un programma Estivo in Irlanda; Eleonora V. di Bagnacavallo, studentessa presso l’Istituto tecnico Compagnoni di Lugo, partirà per un programma annuale a Panama; Paolo Z. di Russi, studente presso l’ITS Perdisa di Ravenna, partirà per un programma annuale in Norvegia grazie a una borsa di studio Inps.

Gli 11 studenti hanno partecipato a una serie di incontri di formazione organizzati dai volontari di Intercultura di Ravenna e Cesena per poter arrivare preparati ad affrontare i momenti più belli, ma anche quelli più complessi della loro esperienza all’estero, ma soprattutto per sfruttare al meglio questa irripetibile opportunità. “Per me partecipare a questo progetto è stato un modo per riscoprirmi - spiega Paolo, in partenza per la Norvegia - Grazie alle selezioni che mi hanno spronato a dare il meglio di me e, soprattutto, grazie agli incontri di preparazione, che sono stati un utile spunto di riflessione in vista della partenza".

Non basta un viaggio all’estero o conoscere una lingua straniera per diventare ‘Cittadini del mondo‘: i ragazzi impareranno a entrare nel profondo della società ospitante, comprenderne le caratteristiche meno visibili, confrontarle con la propria identità nazionale. Ritorneranno in Italia come persone mature, indipendenti, autonome, ma soprattutto dotati della consapevolezza di essere ‘un ponte tra le culture’ in un momento storico dove la crisi del dialogo interculturale è sempre più acuita, nonostante viviamo in un mondo globalizzato e interconnesso. Anche per questo motivo, per la durata del periodo che vivranno all’estero, questi studenti saranno gli ambasciatori delle loro città, e avranno il compito e l’onore di far conoscere la nostra cultura all’estero al di là di stereotipi e pregiudizi. Le volontarie hanno inoltre sottolineato l’importanza dell’ospitalità delle famiglie che decidono di “portare il mondo in casa propria”, ospitando volontariamente studenti da tutto il mondo.

Per gli studenti e le famiglie interessati ai programmi all’estero di Intercultura, è possibile prenotare il bando di concorso di Intercultura per i programmi all’estero per l’anno scolastico 2020-21 o scrivere a interculturavenna@gmail.com. Il centro locale di Ravenna cerca anche famiglie disponibili ad ospitare e persone, sia giovani che adulte, interessate al nostro volontariato. Le iscrizioni al prossimo bando di concorso apriranno il 1 settembre e si concluderanno il 10 novembre 2019. Il bando sarà rivolto a ragazzi nati tra il 1 luglio 2002 e il 31 agosto 2005 (ovvero, indicativamente di 15-17 anni di età).  Circa 65 le mete possibili in tutti e 5 i continenti.

Potrebbe interessarti

  • I Consultori a Ravenna: elenco, indirizzi e servizi

  • Aperitivo a Ravenna: 5 locali ideali per un cocktail all'aperto

  • I borghi medievali romagnoli da non perdere

  • Comprare una casa all'asta: come si fa?

I più letti della settimana

  • I pompieri arrivano per spegnere un incendio: e trovano il cadavere di un uomo

  • La scia di sangue non si ferma. Schianto sull'Adriatica, muore dopo 6 giorni di agonia

  • Si schiantano contro le auto parcheggiate e si cappottano: tre giovani in ospedale

  • Rischia di annegare mentre fa il bagno: salvato dai bagnini, è in gravi condizioni

  • Chiusi i 'campi-parcheggio' a Lido di Classe: ed è subito strage di multe

  • Colto da malore in auto col figlioletto: cittadini e Polizia locale evitano il disastro

Torna su
RavennaToday è in caricamento