15 nuovi varchi di videosorveglianza e lettura targhe nel forese

L’obiettivo è quello di potenziare ed estendere tale strumento operativo di protezione sul territorio urbano, monitorando anche il traffico veicolare lungo le direttrici principali di accesso

Venerdì mattina in Prefettura il Prefetto Enrico Caterino ha ricevuto nella Sala della Bandiera i Sindaci dei Comuni di Ravenna e Lugo per la sottoscrizione di specifici accordi, approvati dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, volti ad investire risorse finanziarie nell’attività di prevenzione e contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa, predatoria e dello spaccio di sostanze stupefacenti presso gli istituti scolastici.

Con il “Patto per l’Attuazione della Sicurezza Urbana”, sottoscritto dal Prefetto e dal Sindaco de Pascale, si intendono promuovere strategie congiunte, nel rispetto delle reciproche competenze, al fine di contrastare quelle forme di illegalità che maggiormente incidono sulla percezione di sicurezza dei cittadini. Tale strumento pattizio costituisce uno dei presupposti essenziali per l’accesso ai finanziamenti statali messi a disposizione dei Comuni ai fini dello sviluppo di progetti che individuano, tra gli obiettivi prioritari, l’installazione di sistemi di videosorveglianza.

È in questo contesto che si inserisce l’iniziativa del Comune di Ravenna, supportata dalla Prefettura e dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, che intende rafforzare le azioni di prevenzione e di contrasto alle forme di illegalità registrate in alcune parti del territorio, con particolare riferimento a quelle meno densamente popolate. Il progetto prevede la installazione di un nuovo sistema di videosorveglianza e di lettura targhe in 15 frazioni del forese - Coccolia, San Pietro in Vincoli, San Zaccaria, Case Murate, Castiglione, Carraie, Campiano, Savio, Sant’Antonio, Mezzano, Piangipane, Camerlona, Sant’Alberto, Mandriole, Casalborsetti-Primaro - con l’obiettivo di potenziare ed estendere tale strumento operativo di protezione sul territorio urbano, monitorando anche il traffico veicolare lungo le direttrici principali di accesso.

“La sottoscrizione del Patto per la sicurezza urbana – dichiara il sindaco Michele de Pascale - si inserisce nel solco di una positiva e proficua sinergia, grazie alla quale abbiamo già ottenuto contributi del ministero dell’Interno che ci stanno consentendo, integrati con nostre risorse, di attuare interventi importantissimi per la prevenzione e il contrasto della criminalità diffusa e predatoria nel centro urbano, che prevediamo di ultimare a breve. Questo ulteriore patto ci condurrà ad implementare i sistemi di sicurezza nel forese, anche tenendo conto delle indicazioni pervenute da ciascuno dei consigli territoriali. Nel rispetto del programma di mandato, in cui ci siamo impegnati a realizzare un importante sistema di videosorveglianza per la prevenzione e il contrasto della criminalità, progressivamente arriveremo a coprire tutte le zone dove ve ne è necessità”.

I dati che il sistema è in grado di aggregare saranno condivisi in un circuito informativo con le altre Forze di Polizia, ciò in un quadro di rinnovata collaborazione tra le Istituzioni statali e locali che, in stretta sinergia, sono quotidianamente impegnate nella ricerca di soluzioni capaci di garantire il presidio del territorio. Anche il Comune di Lugo ha colto le opportunità degli aiuti economici statali previste dal Fondo per la sicurezza urbana, che prevede il finanziamento di iniziative di prevenzione e contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi degli istituiti scolastici per l’anno 2020/2021. Infatti, con la sottoscrizione del Protocollo d’Intesa da parte del Sindaco Davide Ranalli, l’Amministrazione comunale di Lugo potrà sviluppare azioni tese a sensibilizzare gli studenti con campagne informative e incontri mirati sulle conseguenze dell’uso della droga, promuovendo, da un lato, un’attività di controllo da parte della Polizia Locale durante gli orari di ingresso ed uscita degli studenti da scuola e in altri orari, anche nelle aree adiacenti agli istituti scolastici, dall’altro un’azione di prevenzione e contrasto dei fenomeni di degrado urbano e sociale, nell’intento comune di migliorare il senso di sicurezza della collettività.

“Sono molto soddisfatto per la sottoscrizione di questo Protocollo d’Intesa con il Prefetto di Ravenna – ha dichiarato il sindaco di Lugo, Davide Ranalli -. Si tratta di un progetto su cui l’Amministrazione comunale ha molto creduto perché consentirà di riporre una ancora maggiore attenzione verso le giovani generazioni e i rischi legati alla dipendenza da sostanze stupefacenti. E’ una tematica che purtroppo resta sempre attuale e che intendiamo contrastare anche grazie a questo progetto all'avanguardia”.

Tali idee progettuali, una volta realizzate, rappresenteranno un ulteriore strumento per il controllo di aree del territorio e di innalzamento del livello di qualità della vita nei centri urbani, che costituiscono gli obiettivi generali declinati nell’ambito dei più ampi progetti previsti nei Patti per l’attuazione della Sicurezza Urbana sottoscritti nel 2018 con il Comune di Ravenna e il Comune di Lugo. Analogamente è stato sottoscritto dal Prefetto e dal Sindaco di Russi Valentina Palli un patto per l’attuazione della sicurezza urbana al fine di implementare il sistema di videosorveglianza già presente in quell’ambito territoriale, con la copertura dell’immediata periferia del Comune e delle frazioni di Godo e San Pancrazio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre passeggia nota un'auto nel fiume: a bordo non c'era nessuno

  • Morte di Maradona, la Pausini: "In Italia fa notizia l'addio a un uomo poco apprezzabile"

  • Schianto contro un albero: perde la vita un giovane di 22 anni

  • Trova un pezzo di dito nell'involtino primavera: partono le indagini

  • Vivere in montagna, l'opportunità diventa realtà per 341 giovani coppie e famiglie

  • Troppe persone nel negozio di alimentari: chiuso per 5 giorni

Torna su
RavennaToday è in caricamento