menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

16 anni fa veniva ucciso Stefano Biondi: "Un ragazzo eccezionale e un poliziotto modello"

Sono passati due anni da quando, il 21 aprile 2017, il Comune di Cervia inaugurò una lapide collocata nell'androne del palazzo comunale in ricordo del cervese Stefano Biondi

Sono passati due anni da quando, il 21 aprile 2017, il Comune di Cervia inaugurò una lapide collocata nell'androne del palazzo comunale in ricordo del cervese Stefano Biondi, agente scelto della Polizia di Stato, Medaglia d’oro al Valore Civile, rimasto ucciso a 27 anni il 20 aprile del 2004 sull'autostrada A1 nei pressi di Reggio Emilia, dopo esser stato travolto da un'auto con a bordo due trafficanti di droga che avevano rapinato un carico di cocaina a una donna corriere della droga, nei pressi di Lodi.

"Stefano era un ragazzo eccezionale, un poliziotto modello, si era sempre distinto in servizio per l'amore che aveva sempre dimostrato per il suo lavoro - lo ricorda il sindaco Massimo Medri - La sera della sua morte, quando una Porche con a bordo alcuni trafficanti di droga lo investì presso il casello della A1 di Reggio Emilia, Biondi aveva terminato l'orario di lavoro, ma ricevuta la segnalazione decise comunque di predisporre un posto di blocco. Stefano era in servizio presso la polizia stradale di Modena Nord e se nè andato il 20 aprile 2004. Stefano era nato a Cervia il 17 novembre del 1976 e voglio ricordarlo con affetto oggi, a due anni da quella cerimonia in suo ricordo avvenuta in Piazza Garibaldi, e a un anno dalla giusta assegnazione da parte del Presidente della Repubblica della Medaglia al Valor Civile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento