rotate-mobile
Cronaca

160mila crocieristi all'anno con il nuovo Terminal: si lavora sulla viabilità a Porto Corsini

La nuova organizzazione avrà un forte impatto sia sull’assetto infrastrutturale che su quelli dei controlli di sicurezza da parte delle Forze dell’ordine e, principalmente, sulla viabilità di Porto Corsini

Martedì mattina si è tenuto un incontro in Prefettura, presieduto dal Prefetto Castrese De Rosa e alla presenza del Sindaco di Ravenna Michele de Pascale, del Questore e del Comandante della Guardia di Finanza, del Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale, della Capitaneria di Porto e dei Carabinieri Forestali, oltre alla presenza in collegamento della dirigente della Polizia di Frontiera di Bologna, finalizzato all’esame dell’avvio della nuova stagione dell’attracco delle navi da crociera, alla luce del recente accordo con la Royal Caribbean.

Per l’anno 2022 sono previsti 106 attracchi, con una stima di circa 160.000 passeggeri presso l’area di Porto Corsini, di cui circa 130.000 dagli sbarchi e imbarchi dalle navi e 30.000 con solo transito. La nuova organizzazione avrà un forte impatto sia sull’assetto infrastrutturale che su quelli dei controlli di sicurezza da parte delle Forze dell’ordine e, principalmente, sulla viabilità di Porto Corsini, anche perché nel periodo estivo le zone in questione sono anche interessate da un forte afflusso di turisti durante i fine settimana.

Tutti i presenti hanno concordato nel mettere in campo tutti gli sforzi possibili per risolvere qualsiasi criticità che si dovesse presentare, in quanto l’accordo tra Autorità di Sistema Portuale e Royal Caribbean darà un forte impulso all’economia locale. A tal fine verranno forniti tempestivamente alle Forze dell’ordine tutti i dati necessari alla programmazione dei controlli e delle verifiche previsti dalla legge e gli orari di accesso alle navi da parte dei crocieristi saranno il più possibili armonizzati con le esigenze legate al traffico locale.

Verranno anche avviate le consultazioni con tutti i soggetti competenti in vista di un possibile futuro ampliamento della strada limitrofa alla riserva naturale a nord di Porto Corsini, tenuto conto della progressiva implementazione nel corso dei prossimi anni degli attracchi previsti dall’accordo stipulato dall’Autorità di Sistema Portuale. Proprio per garantire il costante approfondimento della situazione, il Prefetto ha concluso la riunione individuando il Tavolo della Prefettura, alla presenza di tutti i soggetti di volta in volta interessati, come sede per monitorare i diversi settori di intervento, quali la sicurezza, la viabilità, la sanità e tutti gli aspetti di rilievo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

160mila crocieristi all'anno con il nuovo Terminal: si lavora sulla viabilità a Porto Corsini

RavennaToday è in caricamento