menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

200 affissioni in città per combattere i 'mostri della rete'

La campagna di 200 affissioni che l'Associazione Culturale San Michele Arcangelo e l'Associazione Pro Vita & Famiglia Onlus hanno lanciato per le strade di Ravenna

Un adulto non può far male a un bambino. Un bambino non deve correre pericoli online. Per ascoltare e sostenere le famiglie che incorrono nei mostri della rete, partirà il 4 novembre la campagna di 200 affissioni che l'Associazione Culturale San Michele Arcangelo e l'Associazione Pro Vita & Famiglia Onlus hanno lanciato per le strade di Ravenna per pubblicizzare il numero verde 800455270, servizio offerto dall'Associazione Meter Onlus di Don Fortunato Di Noto, attivo da lunedì a venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.30 e dalle ore 15.30 alle ore 18.00.

"L'abuso sui minori e la pedofilia sono crimini orrendi e riprovevoli che vanno perseguiti senza alcuna tolleranza per i responsabili - afferma l'Associazione Culturale San Michele Arcangelo - Per questo sosteniamo l'impegno nobilissimo e davvero prezioso di Don Fortunato Di Noto, segnalando ai cittadini ravennati questo importante strumento. Occorre stroncare con il massimo rigore quello che è un vero e proprio il commercio clandestino di bambini sulla Rete attraverso canali criptati e la diffusione di immagini pedopornografiche. Né si può accettare in alcun modo l'erotizzazione dell'infanzia a scopi pubblicitari. Occorre essere vigili e chiedere alle autorità di essere severe ed estremamente attente. Da cattolici sappiamo anche la gravità della Parola del Signore: "Chi invece scandalizza anche uno solo di questi piccoli che credono in me, sarebbe meglio per lui che gli fosse appesa al collo una macina girata da asino, e fosse gettato negli abissi del mare" (Mt 18,6)"".

"Non basta l'uso dell'intelligenza artificiale che identifica i messaggi pericolosi. Serve affiancare e sostenere quella rete di persone controllanti pronte a supportare chi lotta contro questi mostri che provano ad avvicinarsi ai nostri bambini con intenti maligni - dichiara Toni Brandi, Presidente dell'Associazione Pro Vita & Famiglia Onlus - Per questo noi scendiamo in campo accanto all'associazione di Don Fortunato Di Noto per azioni di carattere preventivo e con una strategia di attenzione comunicativa perché nessuno abbassi la guardia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Torna l'iniziativa "Parliamo della mia salute": gli incontri

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento