Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca

Nel 2024 un grande convegno letterario e l'attesa apertura del Museo Byron a Palazzo Guiccioli

La Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna e il Gabinetto scientifico Vieusseux di Firenze concludono un accordo per un grande convegno letterario in occasione dei 200 anni dalla morte di Byron. Attesa per l'apertura di Palazzo Guiccioli

Da Ravenna a Firenze, due antiche capitali, da Dante a Byron due padri della letteratura, dal Risorgimento ai giorni nostri: le strade del Gabinetto Scientifico Letterario Vieusseux, nato nel 1820, e della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna tornano a riunirsi per compiere un percorso comune attraverso Byron e Dante, ma non solo. E’ stato firmato ieri, nella sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, a due passi dalla tomba di Dante, l’accordo di collaborazione tra il Gabinetto, presieduto da Riccardo Nencini, ex presidente della Commissione Cultura del Senato e la Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna presieduta da Ernesto Giuseppe Alfieri e rappresentata al momento della firma anche dal segretario Giancarlo Bagnariol.

Un atto formale che apre la via ad una importante collaborazione il cui battesimo in grande stile sarà già all’inizio del 2024 con un grande convegno letterario su Byron, nel duecentesimo anniversario della morte e in occasione dell’inaugurazione del Museo Byron a Palazzo Guiccioli, acquistato e ristrutturato con un intervento importante dalla Fondazione ravennate e atteso da anni. E proprio Byron sarà assieme a Dante, cui la Fondazione dedica annualmente il Festival internazionale ai primi di settembre, uno dei due capisaldi di questa collaborazione che incrocia letteratura e storia, ma anche arte e attualità, pittura e didattica, in un progetto a 360 gradi che metterà Ravenna al centro dell’Europa letteraria come il Gabinetto Vieusseux è storicamente il fulcro del grande movimento di letterati, intellettuali, giornalisti e scrittori, che proprio nella sua sede a Firenze facevano obbligatoriamente tappa per il più grande centro di divulgazione di idee e talento, di arte e letteratura e per le prime letture dei giornali internazionali e delle riviste specializzate da tutto il mondo. Il piano di sviluppo di questa collaborazione si estenderà quindi a convegni, mostre, dibattiti, conferenze, eventi e rassegne. 

"Esprimo una grande soddisfazione _ ha detto il Presidente Alfieri al momento della firma del documento _ per questa collaborazione tra due realtà culturali legate da tantissimi punti in comune, primo tra tutti ovviamente Dante". Riccardo Nencini ha aggiunto come "la collaborazione culturale tra queste due antiche capitali passerà da Dante fino ad arrivare a Byron: siamo felici che una Fondazione di una banca con una presenza così diffusa in Italia abbia instaurato una collaborazione con il Gabinetto scientifico letterario più antico d’Europa. Nella mia esperienza di rapporti maturata anche quando presiedevo la Commissione cultura del Senato è raro trovare una Fondazione che non si limiti a sponsorizzare eventi ma che intervenga direttamente nelle scelte strategiche e nella realizzazione di grandi progetti".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel 2024 un grande convegno letterario e l'attesa apertura del Museo Byron a Palazzo Guiccioli
RavennaToday è in caricamento