menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

2100 studenti a scuola di educazione ambientale con 'Un Pozzo di scienza'

Sono questi i numeri faentini della 13esima edizione di “un Pozzo di Scienza”, il programma di educazione ambientale gratuito promosso dal Gruppo Hera nelle scuole superiori

3 scuole, 85 classi e oltre 2100 studenti: sono questi i numeri faentini della 13esima edizione di “un Pozzo di Scienza”, il programma di educazione ambientale gratuito promosso dal Gruppo Hera nelle scuole superiori. Al centro del progetto temi attuali e urgenti come la tutela della biodiversità, scarsità delle risorse, uso efficiente dell’energia e taglio delle fonti inquinanti importanti sfide che non si potranno affrontare senza il coinvolgimento attivo dei giovani che dovranno però avere una nuova mentalità. Ecco perché quest’anno il progetto punta sull’ “Ecological Mind – il seme del futuro”, un nuovo tipo di sguardo multilivello e un approccio che deve saper integrare più discipline diverse (economia, scienza, analisi della società e tecnologie avanzate), per innescare la transizione verso un modello di società più circolare e sostenibile. Questo il filo conduttore delle attività, nel tentativo di prevedere come evolveranno le nostre vite e quale scenario professionale si troveranno davanti le generazioni future.

Oltre 2100 alunni coinvolti a Faenza

Anche quest’anno l’offerta didattica di “un Pozzo di Scienza” è ricca e variegata: a Faenza inizia oggi all’ IP Persolino Strocchi con due incontri: ‘La coltivazione indoor delle piante’ e ‘Le nuove professioni. Lo urban farmer’. Contemporaneamente al ITS Oriani si terranno altre due science stories: ‘Onu 2030: i 17 obiettivi Onu per lo sviluppo sostenibile’ e ‘Salvare le spiagge con la tecnologia’. L’altra scuola coinvolta nel progetto è l’ITIP ‘Luigi Bucci’, per un totale di 14 Science Stories a disposizione di 1750 ragazzi, 5 laboratori e 5 workshop a ciascuno dei quali parteciperanno 125 studenti e una game conference per 125 partecipanti. Le science stories più richieste sono state ‘Curiosi si diventa. I dieci comandamenti per i lavori del futuro’ e ‘Weconomy, l'economia siamo noi’ con due repliche per ciascuna, mentre il workshop più richiesto è ‘Habitat’, con 5 repliche all’ITS Oriani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Fitness

Gli esercizi da fare a casa per rassodare il seno

Attualità

Russi, partono i corsi di lingua del Comitato di Gemellaggio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento