menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

50mila euro ai servizi di pre e post scuola, trasporti e laboratori

L’emergenza sanitaria Covid ha obbligato le scuole a una serie di azioni per adattare i suoi spazi ai protocolli sanitari richiesti

L’emergenza sanitaria Covid ha obbligato le scuole a una serie di azioni per adattare i suoi spazi ai protocolli sanitari richiesti. Tra questi, la riconfigurazione degli spazi e a una nuova e più flessibile organizzazione degli ingressi e delle uscite degli studenti oltre a dover rivedere le modalità di erogazione dei servizi stessi. Tutto questo però ha avuto una ripercussione economica sulla gestione delle attività scolastiche da parte degli Istituti Comprensivi. Per questo l’amministrazione comunale faentina, considerato lo stato di necessità per garantire la ripresa delle attività e il mantenimento dei servizi di ‘pre e post’, potenziando le opportunità formative degli alunni che frequentano le scuole dell'infanzia e del primo ciclo del territorio, ha ritenuto di dover intervenire per far fronte alle maggiori spese delle scuole, mettendo a disposizione un proprio finanziamento di 49.500 euro.

Sei i fronti d’intervento. Per assicurare il pre e post orario nelle materne ed elementari nei quattro istituti comprensivi di Faenza, Carchidio-Strocchi, Europa, Faenza San Rocco e Matteucci, Palazzo Manfredi ha messo a disposizione un contributo complessivo di 14mila euro, 3.500 per ciascun istituto comprensivo. Secondo ambito d’intervento un’erogazione di 20mila euro (5mila per istituto comprensivo) per arricchire e potenziare l’offerta formativa delle scuole dell'infanzia, primaria e secondaria del primo ciclo attraverso interventi socio- educativi e di supporto all'attività didattica, potenziamento dell'attività didattica, laboratori rivolti agli studenti e formazione per insegnanti da realizzarsi nell'ambito dell'autonomia scolastica.

Il terzo punto riguarda un supporto economico di 3.500 euro per permettere agli alunni che frequentano plessi nel forese (Reda, Granarolo Faentino e Borgo Tuliero) di poter partecipare a laboratori e attività che si svolgono in città. Ancora un altro finanziamento di oltre 2mila euro, è destinato alle attività di trasporto scolastico per gli studenti della scuola media Europa che svolgono l’attività di educazione fisica alla palestra della Don Milani. Altri 2.500 euro andranno per assicurare il trasporto, durante l’inverno, degli studenti della scuola media Europa che frequentano la sezione distaccata di viale delle Ceramiche alla volta della palestra di via Zauli Naldi. Infine vengono destinati circa 7.500 euro per le scuole elementari Pirazzini e Tolosano per il potenziamento della didattica.

"Con queste azioni - sottolinea l’assessora all’istruzione Martina Laghi - esprimiamo la volontà dell'amministrazione di essere vicino al mondo della scuola e alle famiglie; è un piccolo aiuto ma in questo momento di grande difficoltà, dove tutti sono chiamati a fare dei grandi sacrifici, sostenere i servizi scolastici che stanno mostrando grande impegno, creatività e cura verso i bambini e ragazzi, è un atto doveroso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento