rotate-mobile
Cronaca

550 uova di cioccolato per festeggiare la Pasqua: il dono di Lugo ai terremotati

Sono state consegnate venerdì ai bambini di Caldarola, paese fortemente colpito dal terremoto. Il sindaco Ranalli: "Fare qualcosa per gli altri fa bene al cuore"

550 uova di cioccolato: è questo il dolcissimo regalo che venerdì il sindaco di Lugo Davide Ranalli, insieme a una delegazione provinciale della Protezione civile, ha portato ai bambini di Caldarola, paese duramente colpito dal terremoto in provincia di Macerata.

La donazione è stata possibile grazie alla generosità dell’azienda lughese Loris Dolciumi di Roberto Franzoni: in rappresentanza dell’azienda, a Caldarola, erano presenti Veronica Franzoni e Giulio Drei e due studenti dell’istituto alberghiero di Castel San Pietro Terme, Benedetta e Simone, che collaborano con l’azienda. Ad accogliere la delegazione lughese sono stati la vice sindaca di Caldarola, Debora Speziani, e la dirigente dell’istituto comprensivo “Simone De Magistris” Fabiola Scagnetti.

“Tutte le donazioni sono importanti, non importa se grandi o piccole, poiché tutte insegnano l’importanza del dono - spiega la vicesindaca -  Noi insegniamo ai nostri bambini che le persone ci donano qualcosa senza conoscerci, pensano a noi e lo fanno perché capiscono il nostro dramma; per questo un domani dobbiamo essere pronti noi a donare quando qualcuno avrà bisogno, senza distinzioni”.

“Rincuora vedere che i tre quarti delle donazioni che riceviamo sono indirizzate proprio alle scuole - continua la vicesindaca - È fondamentale infatti ripartire dalle scuole, poiché solo da qui si può ricostruire la nostra comunità. Senza la scuola tutto si disgrega. I nostri bambini sono rimasti un mese e mezzo senza lezioni, la scuola è inagibile e si trova al confine della zona rossa cittadina, ma siamo riusciti comunque a ripartire. Abbiamo utilizzato degli spazi in disuso di un colorificio e li abbiamo riallestiti appositamente con il cartongesso in tempi record: oggi in questi spazi vi sono le scuole elementari e medie; i bambini dell’asilo sono invece collocati in moduli che sono stati donati dal Comune di Cento. In tutto abbiamo 220 bambini e ragazzi”.

“So bene che queste feste non sono uguali per tutti, fare qualcosa per gli altri fa bene al cuore - ha dichiarato il sindaco di Lugo - L’azienda Loris Dolciumi ha fatto un bellissimo gesto di solidarietà, che si unisce ai tantissimi realizzati in questi mesi da aziende, istituzioni, cittadini e associazioni e che dimostrano la vicinanza del nostro territorio ai paesi colpiti dal sisma. L'entusiasmo e la spontanea riconoscenza dei bambini è un regalo così grande e travolgente che non possiamo contenere nei nostri cuori. Grazie a Loris dolciumi, ai volontari della Protezione civile e grazie a tutti i bambini di Caldarola che hanno reso speciale questa Pasqua”. Un ulteriore uovo di Pasqua gigante è stato donato all’Amministrazione comunale di Caldarola.

Le uova di Pasqua donate da Lugo ai bambini di Caldarola

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

550 uova di cioccolato per festeggiare la Pasqua: il dono di Lugo ai terremotati

RavennaToday è in caricamento