menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

74 anni dalla liberazione della città: Ravenna celebra la storia

Il sindaco de Pascale: "Tutto questo rappresenta l’amore con il quale Ravenna ricorda e ringrazia chi ha dato la vita per renderci liberi"

Con tante iniziative Ravenna martedì 4 dicembre ha ricordato il 74esimo anniversario della liberazione della città. Le celebrazioni si sono aperte alle 8.45, nel vicolo dei Francesi, con l’maggio al restaurato cippo in memoria di Renato Melandri e dei vigili del fuoco Ezio Molducci e Otello Rambaldi, trucidati dai nazisti il 20 novembre 1944 del 4 dicembre, Sono continuate alle 10.30 in piazza del Popolo con la cerimonia di deposizione di corone e omaggio alla lapide in memoria dei Caduti della seconda guerra mondiale alla presenza del picchetto d’onore militare interforze, accompagnata dalla esibizione della banda cittadina e alle 11, nel palazzo dei Congressi, con la rappresentazione dello spettacolo teatrale "L’è e sù tèmp! Per ogni cosa c’è il suo momento, un tempo per la guerra e un tempo per la pace" di Lady Godiva Teatro.

"Tutto questo rappresenta l’amore con il quale Ravenna ricorda e ringrazia chi ha dato la vita per renderci liberi - commenta il sindaco Michele de Pascale - Ogni giorno dobbiamo impegnarci per essere degni di questo sacrificio e far sì che tutti, a partire dai più giovani, attualizziamo nella quotidianità i valori che uomini e donne, ragazzi e ragazze protagonisti di una delle pagine più difficili della nostra storia ci hanno con coraggio e generosità testimoniato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento