menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

900mila euro per sistemare due ponti: lavori anche sulla Ravegnana

L'assessore: "Tali investimenti sono entrambi finalizzati ad assolvere all'obiettivo di riqualificare il piano viabile delle due infrastrutture e a migliorare il livello di sicurezza della circolazione veicolare"

Su proposta dell’assessore ai lavori pubblici Roberto Fagnani, nell’ultima seduta la giunta comunale ha approvato due progetti esecutivi per interventi sul ponte in via Ravegnana, all’interno dell’abitato di Ravenna, in corrispondenza del fiume Montone e su via Monaldina alla diramazione per Ravenna. "Tali investimenti - spiega Fagnani - dell’importo complessivo di 900mila euro, sono entrambi finalizzati ad assolvere all'obiettivo di riqualificare il piano viabile delle due infrastrutture e a migliorare  il livello di sicurezza della circolazione veicolare".

Il primo, del valore di 700mila euro, prevede interventi di ripristino tecnologico e risanamento strutturale  dell’impalcato al fine di ripristinare la funzionalità dello stesso e togliere le limitazioni di portata a 40 Ton attualmente vigenti . E' previsto inoltre il rifacimento dei conglomerati bituminosi previa fresatura e impermeabilizzazione della soletta. Si procederà poi al taglio dei cordoli continui che sorreggono il guard rail e al rifacimento della raccolta e convogliamento delle acque meteoriche. A completamento è prevista anche la sostituzione dei guard-rails esistenti con nuovi manufatti. La somma è finanziata nel piano degli investimenti per il  2017.

Il secondo, del valore di 200mila euro, riguarda interventi intesi all’installazione di sistemi di protezione guardrail in via Monaldina al cavalcavia su A/14 Bologna-Bari-Taranto, alla diramazione per Ravenna. Il cavalcavia si trova sulla strada comunale via Monaldina dopo l’abitato di San Michele. L’intervento prevede l’adeguamento strutturale dei cordoli laterali per la collocazione delle nuove barriere di sicurezza provviste di retrostanti pannelli in rete metallica. Le principali fasi di lavorazione prevedono in sintesi la chiusura del tratto di strada interessato dalle attività di cantiere previa predisposizione e attuazione del piano di segnalamento per l’istituzione della nuova viabilità temporanea, la demolizione dell’attuale struttura del marciapiede per l’adeguamento della nuova sezione del cordolo in cemento armato, la ricostruzione dei nuovi cordoli progettati per l’ancoraggio e il sostegno delle nuove barriere di sicurezza, il posizionamento delle nuove barriere con il montaggio della recinzione di protezione in pannelli prefabbricato di rete metallica, l’esecuzione della nuova pavimentazione stradale mediante stesura di conglomerato bituminoso e il rifacimento della segnaletica orizzontale. Il costo dell’intervento è finanziato nel piano degli investimenti per gli anni 2017/2019.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento