Cronaca Lugo

Nomade incinta mette a segno un furto in appartamento

Processata per direttissima, il giudice l'ha condannata con la sospensione della pena

Gli agenti della polizia di Stato del Commissariato di Lugo, nella giornata di giovedì, ha arrestato una giovane nomade in stato interessate autrice di un tentativo di furto in un appartamento. A dare l'allarme al 113 è stato un vicino di casa che, sulla rampa delle scale, ha notato la ragazza in compagnia di un complice. Intuendo quanto stava accendendo ha chiamato la polizia e, sul posto, è arrivata una pattuglia delle Volanti. Gli agenti hanno così bloccato una 19enne croata, in evidente stato interessante, con in mano un grosso cacciavite utilizzato per forzare la porta di un appartamento.

La ragazza, insieme al complice che nel frattempo era riuscito a fuggire, era riuscita a mettere a segno un colpo da 200 euro in contanti più svariati gioielli rimasti però in mano di chi l'aveva aiutata. La 19enne, già nota alle forze dell'ordine per reati analoghi e residente in un campo nomadi, è stata arrestata. Processata per direttissima nella mattinata di venerdì, è stata condannata a 10 mesi con la sospensione della pena e il divieto di dimora nella provincia di Ravennna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nomade incinta mette a segno un furto in appartamento

RavennaToday è in caricamento