menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Castel Bolognese un'installazione contro la violenza sulle donne

L’assessore alle pari opportunità di Castel Bolognese, Linda Caroli: "Pur in un momento difficile, aderiamo all’iniziativa lanciando un grido di speranza e di liberazione, perché uscire dalla violenza si può"

Domani 25 novembre, nel rispetto delle norme contro il coronavirus, l’Amministrazione di Castel Bolognese, dopo aver sposato il progetto ‘Adesso IO’ proposto dall’associazione “L’Angolo aps” celebra la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne con una installazione nella piazza principale della cittadina lungo la via Emilia per ricordare quanto sia possibile vivere una vita senza violenza e quanto questa vada contrastata ogni giorno e non solo in occasione del 25 novembre. 

L’installazione consiste in stampe verticali che scendono dal terrazzo principale del Municipio, e nell’insieme compongono una figura femminile; a fare da cornice alcuni nastri rossi, colore simbolo della lotta contro la violenza di genere. Il progetto nasce da un’idea di Stefano Zaniboni su disegno di Rosetta Tronconi con la collaborazione grafica di Bianca Argnani e l’apporto di Franca Marabini, Francesca Gentilini, Domenico Gentilini, Tiziana Naldoni.

“Quest’anno - spiega l’assessore con delega alle pari opportunità Linda Caroli -, pur in un momento difficile da un punto di vista sociale, aderiamo all’iniziativa lanciando un grido di speranza e di liberazione, perché uscire dalla violenza si può”.

Su una dei pilastri del loggiato del Comune di Castel Bolognese campeggia infine la poesia "Adesso Io": In questi giorni in cui pare / di vivere l’anno zero delle nostre vite / non vogliamo celebrare/ “la giornata contro la violenza sulle donne” / ma vogliamo celebrare / L’Amore, la Grazia, l’Armonia in ogni sfaccettatura. / Vogliamo rivendicare il diritto di manifestare la propria Bellezza / senza paura, senza giudizio, senza nascondersi, / senza chinare la testa: adesso Io! Io e basta, / guardami, ammirami, / abbracciami, tienimi stretta, / dammi la mano e cammina con me, / amami e basta. /Adesso io, donna!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento