rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Cervia

A due giovani la borsa di studio intitolata a Francesca Fontana

E’stata consegnata, in forma solenne, a due giovanissimi universitari cervesi, la quarta borsa di studio dedicata alla memoria della giovane “Francesca Fontana”

E’stata consegnata, in forma solenne, a due giovanissimi universitari cervesi, la quarta borsa di studio dedicata alla memoria della giovane “Francesca Fontana” alla quale è anche dedicata l’omonima associazione culturale nata nel febbraio dello scorso anno. L’importante momento è avvenuto al termine della Santa Messa alla Pieve di Santo Stefano di Pisignano nella giornata dedicata al patrono, alla presenza dell’arcivescovo di Ravenna e Cervia Mons. Giuseppe Verucchi, del Sindaco di Cervia Roberto Zoffoli, della mamma di Francesca Licia Quercioli che è anche la segretaria dell’associazione culturale dedicata alla figlia, del parroco di Pisignano don Lorenzo Lasagni, che è stato il promotore di questa iniziativa e dei due giovani Filippo Villa e Silvia Pasini, in una chiesa gremita come non mai di persone ed alla quale hanno dato risalto con canti liturgici e natalizi i componenti del coro del Duomo della città di Cervia.

Giunta alla sua quarta edizione la borsa di studio dedicata a Francesca, che è stata voluta dalla parrocchia di Pisignano che l’ha istituita nel dicembre 2009, gode del patrocinio del Comune di Cervia e dal 2011 è sostenuta dall’associazione culturale Francesca Fontana, e si pone quale obiettivo quello di aiutare, attraverso un assegno di 2.000,00 euro giovanissimi universitari iscritti al primo anno che abbiamo da un lato dimostrato impegno per lo studio e dall’altro quello del requisito del reddito familiare e quello di essere cittadini residente nel nostro comune.

Quest’anno, i partecipanti al bando per l’assegnazione della borsa di studio sono stati bel 7 giovanissimi studenti che si sono contesi il premio, e, seppur riconoscendo che tutti coloro che hanno presentato domanda che si sono impegnati, ed avevano i requisiti, la commissione ha scelto con un ex-equo Villa Filippo (iscritto al corso di laurea in infermieristica) e Pasini Silvia (iscritta al corso di laurea di mediazione linguistica interculturale) ai quali è stato consegnato l’assegno di 1.000,00 euro ciascuno, che è stato molto apprezzato dai giovani, i quali hanno ribadito che in questi momenti di diffcoltà sono un aiuto importante per il prosiego degli studi. Durante l’omelia, il vescovo ha tracciato un breve profilo di Francesca, che conosceva personalmente, sottolineandone le belle cose che faceva, il suo sorriso e la sua disponibilità

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A due giovani la borsa di studio intitolata a Francesca Fontana

RavennaToday è in caricamento