Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

A Faenza proseguono i lavori sulla pista ciclabile di via Ospitalacci

Pista ciclabile di via Ospitalacci, si lavora per la realizzazione del marciapiede a servizio dei residenti

Continuano i lavori lungo via Ospitalacci per la realizzazione della pista ciclopedonale. In questi giorni gli operai della ditta Magistra, che si è aggiudicata l’appalto, sono impegnati nella realizzazione del marciapiede sul lato opposto alla pista. Il progetto della pista ciclopedonale di via Ospitalacci, sulle prime colline di Faenza, chiesto dai residenti dei due borghetti di case, un centinaio di famiglie, metterà in sicurezza un tratto di strada particolarmente stretto per gli spostamenti in bici o a piedi dalle abitazioni verso le Bocche dei Canali. I lavori consistono nella realizzazione di un percorso ciclopedonale protetto per estendere la rete ciclabile di via Canal Grande fino al borghetto di via San Prospero e via Dottora e all'area residenziale che prende il nome di ‘San Prospero di sotto’. Questo permetterà di migliorare la sicurezza degli spostamenti dei residenti tra un insediamento e l’altro e verso il centro della città, soprattutto per chi deve spostarsi per motivi di studio, in particolare gli studenti e i bambini che si dirigono verso le scuole Don Milani e la media Europa.

La zona inoltre è particolarmente apprezzata e quindi molto utilizzata da tanti podisti e cicloturisti che percorrono via Ospitalacci verso le prime colline di Castel Raniero, della Pergola e della Pideura. Entrando nello specifico l’intervento consiste nella realizzazione di una pista ciclopedonale della lunghezza di circa 500 metri e larga 250 centimetri. A questo tratto se ne aggiungeranno altri, di raccordo, per una lunghezza di una cinquantina di metri. Il tracciato della pista ciclabile, vista l’esiguità della carreggiata della strada, è stato ricavato quasi esclusivamente all’interno di terreni agricoli a destra provenendo da Faenza, dove era già delineata una vecchia carraia e si collegherà alla pista ciclabile di via Canal Grande passando dal sottopasso ferroviario così da ricongiungersi con il marciapiede. Da lì sarà poi semplice, ad esempio, raggiungere attraverso un tracciato protetto la zona della scuola don Milani.

Nei pressi del borghetto di via Dottora e via San Prospero, partendo dall’incrocio di queste strade verso le Bocche dei Canali, si sta invece realizzando un marciapiede pedonale largo circa 150 centimetri e lungo 110 metri. Su quel lato, per poter costruire il passaggio, il canale di scolo è stato tombinato e il marciapiede contemplerà i raccordi con scivoli per l’attraversamento pedonale protetto e per gli accessi ai passi carrai. Il tratto di strada dove in questo momento si sta realizzando il marciapiede verrà illuminato con nuovi lampioni mentre la pista ciclabile sarà dotata di un sistema a led ad alta visibilità dei pedoni; stessa cosa negli attraversamenti pedonali in via Canal Grande e in via Ospitalacci. Il costo complessivo dell’opera è di 380mila euro e, secondo il cronoprogramma, dovrà essere ultimata entro la primavera del nuovo anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Faenza proseguono i lavori sulla pista ciclabile di via Ospitalacci

RavennaToday è in caricamento