Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

A fine emergenza il Covid Hospital di Lugo tornerà alla normalità: "Riapriremo anche i punti nascita"

Il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini ha confermato che gli ospedali divenuti temporaneamente "Covid Hospital" torneranno nella loro piena funzione

Il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini ha confermato, nel corso della seduta dell'assemblea Legislativa di martedì, che gli ospedali divenuti temporaneamente "Covid Hospital" torneranno nella loro piena funzione. Tra questi anche l'Umberto I di Lugo.

“Non solo vogliamo riconsegnarli ai servizi di prima, ma abbiamo la conferma una volta di più che la forza della nostra rete è proprio la presenza di questi ospedali nel territorio e come tali vanno anzi potenziati – ha spiegato Bonaccini parlando degli ospedali convertiti in Covid Hospital - I punti nascita torneranno anche dove non c’erano più e li avevamo chiusi".

"Da quando, a metà marzo, il nostro ospedale è stato riorganizzato in Covid Hospital, abbiamo lavorato incessantemente non solo per gestire al meglio questa fase di emergenza, ma anche per non farci trovare impreparati al termine di questa situazione – dichiarano il sindaco di Lugo Davide Ranalli e il sindaco con delega alle Politiche socio sanitarie dell’Unione Luca Piovaccari - L’ospedale di Lugo non sarà smantellato e conserverà anche in futuro le sue funzioni e i suoi reparti: lo abbiamo ripetuto fin dall’inizio e ora è stato ribadito anche dal presidente Bonaccini. Se l’ospedale Umberto I è stato e sarà un punto di riferimento per la nostra comunità è merito del grande lavoro di squadra che è stato portato avanti dalle istituzioni e dell’immenso operato delle nostre operatrici e dei nostri operatori sanitari. A loro va il ringraziamento di tutta la comunità della Bassa Romagna”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A fine emergenza il Covid Hospital di Lugo tornerà alla normalità: "Riapriremo anche i punti nascita"

RavennaToday è in caricamento