rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Cronaca Lugo

A Lugo è stato inaugurato il "Nuovo Cinema Sassoli"

Si tratta di una sorta di “cinema” dedicato agli anziani, con una scelta di contenuti multimediali adatti all’animazione e alla stimolazione cognitiva dei fruitori

È stato inaugurato giovedì 30 marzo presso la Casa Residenza per Anziani Sassoli di Lugo il “Nuovo Cinema Sassoli”, originale progetto multimediale grazie al quale due sale della Cra sono state attrezzate per la proiezione di video di stimolazione sensoriale, arte immersiva, telegiornali, documentari (soprattutto di storia locale), musicoterapia, memofilm e immagini della memoria. Si tratta di una sorta di “cinema” dedicato agli anziani, con una scelta di contenuti multimediali adatti all’animazione e alla stimolazione cognitiva dei fruitori. Per l’inaugurazione gli ospiti della Sassoli hanno assistito alla proiezione de “I cacciatori del cielo”, il docufilm realizzato dalla Rai sulla vita di Francesco Baracca.

Sono intervenuti l’amministratore unico dell’Asp dei Comuni della Bassa Romagna Emanuela Giangrandi, il direttore Monica Tagliavini, la coordinatrice della Sassoli Greta Ghetti e Raffaele Clò, in rappresentanza della Fondazione Cassa di Risparmio e Banca del Monte di Lugo. Il progetto infatti, curato dell’Asp che gestisce la struttura, è stato reso possibile grazie anche al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio e Banca del Monte di Lugo in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Imola.

Due sono le sale allestite per il “Nuovo Cinema Sassoli”.
La cosiddetta “Sala animazione” si trova al piano terra: per le dimensioni che ha è in grado di accogliere fino a trenta persone e consente una buona distribuzione del suono. Per la sua collocazione, al piano terra e con accessi diversi rispetto a quelli utilizzati per gli ospiti e il personale, si presta a essere fruita anche da visitatori esterni.
La seconda stanza è posta al primo piano, ha dimensioni più raccolte e verrà utilizzata prevalentemente per piccoli gruppi di utenti, con caratteristiche di declino cognitivo omogeneo, per effettuare interventi di stimolazione psico-sensoriale mirati e adeguati alle tipologie degli ospiti.

Già nei mesi di aprile e maggio partirà il primo progetto che si avvarrà delle nuove tecnologie del “Nuovo Cinema Sassoli”: in collaborazione con il Centro Turistico Acli di Ravenna, il progetto – dal titolo “Visite guidate in presenza” – prevede quattro incontri presso la struttura tenuti da esperti qualificati. Nel corso degli incontri saranno proiettati e commentati dagli esperti filmati e immagini inerenti il territorio, la storia e i monumenti più importanti delle città di Ravenna e Lugo. Anche per il progetto di animazione culturale la Fondazione affiancherà l’Asp della Bassa Romagna con un contributo.
Tenuto conto della novità dell’utilizzo degli strumenti elettronici e dell’impatto che gli stessi potranno avere nei confronti degli ospiti, il progetto di visite guidate in presenza riveste carattere di sperimentalità, i cui risultati potranno costituire un valido presupposto per l’estensione del modello in un’ottica di apertura alla comunità, in particolare ad anziani che vivono nel proprio domicilio e di supporto alle loro famiglie.

«Il “Nuovo Cinema Sassoli” è partito – ha sottolineato l’amministratore unico dell’Asp Emanuela Giangrandi – offrendo agli ospiti della struttura la visione del docufilm su Baracca quasi in contemporanea all'anteprima per la città svoltasi al Teatro Rossini, una dimostrazione molto concreta della grande opportunità di inclusione dei nostri anziani nella comunità lughese, che questo progetto rappresenta, e di cui voglio sentitamente ringraziare la Fondazione Cassa di Risparmio e Banca del Monte di Lugo e la Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, che con il suo contributo lo ha reso possibile.»

«Abbiamo raccolto con vivo interesse la richiesta dell'Asp della Bassa Romagna – ha dichiarato Raffaele Clò, intervenuto all’inaugurazione in rappresentanza del presidente della Fondazione, Mattia Berti – volta a sostenere un progetto profondamente innovativo, realizzato peraltro nell’ambito di una struttura tanto cara ai lughesi da generazioni, che ha sempre operato con competenza e umanità nell’assistenza agli ospiti. I programmi che verranno proposti rappresenteranno uno stimolo alla memoria e un efficace esercizio di contestualizzazione degli eventi e delle opere presentate; a breve, poi, diventeranno anche l’occasione di socializzazione degli ospiti con altre persone anziane che vivono in autonomia e che, grazie alle iniziative di “Nuovo Cinema Sassoli”, potranno frequentemente “forzare” le barriere della solitudine.»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Lugo è stato inaugurato il "Nuovo Cinema Sassoli"

RavennaToday è in caricamento