Cronaca Casalborsetti

"A Mandriole già 60 richiedenti asilo, in arrivo altri 40? Il Comune faccia chiarezza"

La Lega: "Concentrare troppi richiedenti asilo nelle frazioni, già soggette a un forte fenomeno migratorio, rischierebbe di sfaldarne il tessuto sociale creando situazioni di forte disagio"

"Alcuni abitanti della Frazione di Mandriole ci segnalano il manifestarsi di una situazione preoccupante. Infatti, nei pressi della rotonda di via Romea tra Mandriole e Casalborsetti, si trova un fabbricato rurale di cui erano iniziati i lavori di ristrutturazione svariati anni fa e mai portati a compimento. Stando a quanto ci viene riportato, pare che i lavori in questione siano stati rapidamente conclusi nei mesi scorsi e che l’immobile sia stato destinato all’accoglienza di richiedenti asilo. Nulla di così anomalo, se non fosse che le persone ospitate sarebbero, ad oggi, ben sessanta e si attenderebbe l’arrivo di altre quaranta nel prossimo periodo". Il capogruppo di Lega Nord in consiglio Samantha Gardin e il Responsabile nazionale dipartimento immigrazione e sicurezza Lega Nord Romagna Nicola Pompignoli vogliono vederci chiaro. "Non sappiamo se si tratti di una struttura facente capo alla gestione della prefettura o del Comune di Ravenna, certo è che il sindaco non ha informato la cittadinanza dell’imminente arrivo di queste persone. Anche nella prima ipotesi, e a maggior ragione nella seconda, riteniamo infatti che sussista il dovere politico e morale, in capo al sindaco De Pascale, di informare la comunità sulle questioni che la riguardano più da vicino e soprattutto rispetto i temi che possono apparire più allarmanti questo momento storico. Più volte come Lega Nord abbiamo sollecitato il sindaco e la giunta a prestare più attenzione a questo aspetto ma, a quanto pare, invano".

"L'assesore Valentina Morigi ha spiegato negli appositi incontri che si sono svolti nei consigli territoriali che la suddivisione dei richiedenti asilo in gestione al comune sarebbe strutturata in modo da non concentrare più di dieci persone per civico e che, comunque, le strutture preposte ad accoglierli non sarebbero state vicino ai lidi - continuano i due leghisti - La situazione che ci viene riportata è ben diversa, poiché ci viene segnalata l’attuale presenza di sessanta persone e sarebbe previsto l’arrivo di altri quaranta: un numero certamente elevatissimo rispetto la piccola comunità di Mandriole. Concentrare troppi richiedenti asilo nelle frazioni, già soggette a un forte fenomeno migratorio, rischierebbe di sfaldarne il tessuto sociale, creando situazioni di forte disagio se non addirittura degrado. Si deve tenere presente, inoltre, che la zona di cui si parla non è lontana da Casalborsetti ed è facile immaginare come un centinaio di richiedenti asilo nei pressi di un lido non sia certo provvidenziale per la stagione turistica. Chiediamo al sindaco di fare chiarezza e dare corrette e puntuali informazioni alla cittadinanza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"A Mandriole già 60 richiedenti asilo, in arrivo altri 40? Il Comune faccia chiarezza"

RavennaToday è in caricamento